rotate-mobile
Cronaca Bussolengo / Via Carlo Alberto dalla Chiesa

Accumula pene per oltre 4 anni di carcere, fermato e portato a Montorio

L'uomo aveva lasciato la sua abitazione di Sona, ma i carabinieri di Bussolengo hanno seguito le sue tracce e sono riusciti a rintracciarlo, dando esecuzione ad un ordine di carcerazione

Ieri mattina, 2 marzo, i carabinieri di Bussolengo hanno arrestato un 40enne pregiudicato di origini rumene residente a Sona. Le iniziali del suo nome sono P.A.B. e sull'uomo pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Trento.
Per P.A.B. è scattato il carcere dopo aver accumulato diverse pene, per un totale di quattro anni e otto mesi di reclusione e 18.200 euro di multa. Pene inflitte da sentenze che hanno riconosciuto il 40enne colpevole di reati che vanno dalla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti al furto fino alle estorsioni e alle lesioni. Reati commessi nelle province di Trento, Milano, Verona e Brescia.

Ricevuto l'ordine di carcerazione, i carabinieri sono andati a Sona, dove P.A.B. aveva spostato la residenza da Bussolengo. A Sona, però, l'uomo sembrava non viverci più da tempo. Analizzando i controlli ai quali il 40enne era stato sottoposto ultimamente e le sue abituali frequentazioni, i militari hanno pensato che P.A.B. potesse trovarsi nella casa di Verona di un suo connazionale.
Dopo circa due giorni di osservazione, i carabinieri hanno intercettato effettivamente il destinatario dell'ordine di carcerazione, proprio vicino all'abitazione del connazionale. Una volta fermato e avuta certezza della sua identità, gli operatori dell'Arma hanno accompagnato P.A.B. in caserma per le incombenze del caso e infine nel carcere di Montorio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accumula pene per oltre 4 anni di carcere, fermato e portato a Montorio

VeronaSera è in caricamento