rotate-mobile
Cronaca Peschiera del Garda

Arrestato per aver accoltellato un 28enne a Peschiera, percepiva il reddito di cittadinanza

Il 19enne si trova ai domiciliari per tentato omicidio e nel corso dei controlli svolti dai carabinieri è emerso che godeva di tale beneficio, che verrà ora sospeso

Percepisce il reddito di cittadinanza A.M., il 19enne di Peschiera del Garda accusato insieme ad un minorenne di tentato omicidio e porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere, con l’aggravante di avere agito per motivi abietti o futili. I due infatti sono ritenuti i responsabili dell'accoltellamento avvenuto l'11 settembre nel Comune arilicense ai danni di un 28enne di Bardolino, il quale era riuscito a raggiungere la Clinica Pederzoli nonostante fosse gravemente ferito. 

Il 19enne si trova agli arresti domiciliari dal 27 novembre, giorno in cui i carabinieri del Nor della Compagnia di Peschiera hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare emessa a suo carico. Dai successivi controlli è poi emerso che A.M. godeva del beneficio già dal mese di aprile 2021 e fino al mese di ottobre 2021, così, al fine di avviare l’iter della sospensione della corresponsione delle somme, come previsto dall’art.7/ter del Decreto Legge 4/2019, martedì è stata consegnata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona la nota dettagliata per la sospensione del reddito di cittadinanza. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per aver accoltellato un 28enne a Peschiera, percepiva il reddito di cittadinanza

VeronaSera è in caricamento