menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Accoltellamento a Porta Vescovo: 44enne in carcere per tentato omicidio

Si è tenuta venerdì mattina l'udienza di convalida dell'arresto dell'uomo di origini nigeriane arrestato dopo i fatti di lunedì sera, il quale resterà a Montorio dopo essere stato accusato dagli investigatori

Rimane in carcere il 44enne arrestato con l'accusa di tentato omicidio, dopo la violenta lite che si è consumata nella zona di Porta Vescovo, a Verona, nella serata di lunedì.

Intorno alle 21.15 del 24 giugno, l'uomo di origini nigeriane classe 1975, avrebbe avuto un diverbio con un connazionale classe 1987 in Salito Santo Sepolcro: non è ancora chiaro se i due si fossero dati appuntamento o se l'incontro fosse casuale, ma il più anziano ad un certo punto avrebbe estratto un coltello, mentre il suo antagonista avrebbe impugnato una bottiglia rotta. Secondo gli inquirenti della Polizia di Stato l'ipotesi più probabile è che alla base dello scontro ci possano essere dei motivi legati al mondo della droga, resta il fatto che i due si sono poi allontanati, venendo successivamente segnalati in due punti della città: il più anziano era stato avvistato da alcuni passanti in via XX Settembre, a petto nudo ed insaguinato, mentre il più giovane era stato indicato alle forze dell'ordine in via Cipolla. 

A riportare le ferite più gravi era stato il 32enne, il quale, dopo l'intervento degli uomini della Questura, è stato portato all'ospedale di borgo Trento dove si trova ancora ricoverato. Poco dopo, anche l'altro uomo è stato fermato e condotto al Polo Confortini, dal quale è stato poi spostato a borgo Roma sempre sotto il controllo della Polizia, prima di essere dimesso e accompagnato nel carcere di Montorio in stato di arresto con l'accusa di tentato omicidio, in attesa di comparire davanti al giudice. 
L'udienza si è tenuta venerdì mattina, con l'autorità giudiziaria che ha convalidato il provvedimento e disposto la misura cautelare del carcere per l'uomo. Risulta essere ancora al vaglio invece la posizione del 32enne, che si trova ancora in ospedale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento