Colpi di calore, cinque accessi in un giorno nei pronto soccorso di Verona

Sono stati due a Borgo Trento e tre Borgo Roma, nella giornata dell'1 agosto. Ma l'azienda ospedaliera non registra particolari incrementi negli accessi

È stata fatta dell'ironia sull'ondata di caldo prevista in questa settimana sull'Italia e anche su Verona. Colpa dei venti africani che hanno fatto impennare le temperature. E c'è chi risponde: "Tanto, venti più venti meno", riferendosi agli sbarchi dei migranti.

Eppure, con questo caldo non bisogna scherzare. Lo sa bene la Regione Veneto che ha attivato il Piano Caldo 2017. E lo sanno anche nelle strutture sanitarie, dove sono tutti consapevoli del fatto che questo caldo può indebolire la salute dei cittadini.

Prova ne è il report inviato dall'azienda ospedaliera di Verona che sottolinea che non ci sono stati particolari incrementi negli accessi al pronto soccorso dovuti al grande caldo. Ma alcuni accessi ci sono stati. Nella giornata dell'1 agosto, al pronto soccorso dell'ospedale di Borgo Trento due giovani sono stati soccorsi per dei colpi di calore, avvenuti in entrambi i casi durante il lavoro. Due casi dunque, su un totale di 228 accessi al pronto soccorso di Borgo Trento. Mentre a Borgo Roma gli accessi totali sono stati inferiori l'1 agosto, 106. E quelli riconducibili a colpi di calore sono stati 3: una disionemia con sincope, una sincope con bradicardia importante e un dolore toracico dopo una corsa in bici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento