Metodi "energici" ma nessun abuso sui bambini, assolte tre maestre

Le educatrici di una scuola statale dell'infanzia della provincia di Verona erano state anche riprese. Erano accusate di abuso di mezzi correttivi, ma per il giudice il fatto non sussiste

(Foto generica di repertorio)

Nessun abuso di mezzi correttivi, nessuna violenza fisica o psicologica; solamente l'uso di metodi educativi che potrebbero anche essere ritenuti non validi, ma che non sono stati giudicati illeciti. È dello scorso febbraio la sentenza del giudice Raffaele Ferraro, il quale ha assolto tre maestre di una scuola statale dell'infanzia della provincia di Verona, come riportato da Laura Tedesco sul Corriere di Verona.

Le tre educatrici erano state accusate di essere state troppo energiche nel richiamare o redarguire i bambini (di età compresa tra i 3 e i 5 anni) che erano stati loro affidati. Per il pubblico ministero Eugenia Bertini, le tre imputate avrebbero punito i bimbi meno obbedienti lasciandoli da soli oppure afferrandoli con troppa forza, arrivando anche a strillare e ad usare parolacce nei loro confronti. Abusi che dovevano essere puniti con pene che comunque non superavano gli otto mesi di reclusione.
Per gli avvocati difensori, invece, i comportamenti contestati e ripresi anche con delle telecamere non sarebbero stati in alcun modo inappropriati. E di questo avviso è stato il giudice che ha assolto le educatrici perché il fatto non sussiste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle registrazioni, il giudice non ha scorto comportamenti offensivi o violenti a danno dei bambini, ma soltato l'uso di parole e di una minima forza fisica per impedire ai bimbi di comportarsi in modo scorretto. Il giudice, nelle sue motivazioni, ha aggiunto che i metodi utilizzati dalle educatrici possono anche sembrare discutibili, ma nei loro comportamenti non è stato ravvisato nessun abuso. Ed anche i gesti apparentemente più violenti, sono stati visti dal giudice come delle piccole pacche sul sedere o dei buffetti senza energia, tanto che i bimbi che li hanno subiti non hanno pianto e non ne avrebbero risentito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

  • Regioni contro il Dpcm, la lettera: «Chiusura ristoranti alle 23, cinema e palestre aperti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento