Abusò dei bambini dell'istituto Provolo. Sacerdote veronese resta in carcere

È stato arrestato in Argentina, dove non sapevano del suo passato. Ora però il passato ritorna e le vittime chiedono giustizia

Resta in carcere il sacerdote veronese 82enne don Nicola Bruno Corradi, arrestato in Argentina per abusi sessuali sui minori disabili dell'istituto Provolo di Lujàn de Cuyo di Mendoza.

Della vicenda si stanno occupando i media locali, come riportato da TgVerona, dando voce alle vittime che chiedono giustizia alle istituzioni ecclesiastiche e a Papa Francesco. I rappresentanti della Chiesa Cattolica a Mendoza non erano stati informati del passato di abusi di cui si era macchiato don Corradi nella sede veronese dell'istituto Provolo. E pare che dietro allo spostamento del sacerdote dall'Italia all'Argentina ci sia proprio il tentativo di nascondere questi abusi e di allontanare don Corradi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il quotidiano Clarin è andato anche a rintracciare le vittime di don Corradi e degli altri sacerdoti che per anni hanno abusato sessualmente dei bambini dell'istituto Provolo, in Italia e in Argentina. Fra questi c'è Gianni Bisoli che aveva già denunciato gli abusi subiti da piccolo, quando perse l'udito ed entrò all'istituto Provolo di Verona. Bisolo ora ha 68 anni ma non può dimenticare quella che ha subito all'età di di 9 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Innamorata di un ragazzo, genitori non approvano e la tengono chiusa in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento