Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Bussolengo / Via Roma

Abbandono dei rifiuti. A Bussolengo e Pescantina si cercano soluzioni all'inciviltà

"La situazione è tragica" per ammissione stessa dei sindaci dei paesi coinvolti dal fenomeno. Boscaini: "Invece di utilizzare il servizio della piazzola ecologica, rispettando le regole, si preferisce un disordinato fai da te

Il problema appare irrisolvibile. “La cosa brutta”, ragiona Paola Boscaini, sindaco di Bussolengo, “è che si fa la giornata ecologica sulla pista ciclabile per pulirla in vista della Marcia di San Valentino e, dopo una settimana, si è punto e a capo. Anche nell'area alla fine di via Marconi, al progno dei Santi, dove ci sono i contenitori della Caritas, abbandonano di tutto: divani, valigie e non solo sacchetti”. Questo il duro commento del primo cittadino al fenomeno mai in crisi dell’abbandono dei rifiuti. E il danno, oltre che morale e naturale, è anche economico perché “a Bussolengo la situazione è tragica”, prosegue Boscaini, “spendiamo più di 100mila euro l'anno solo per fare raccolte straordinarie e, naturalmente, poi ricadono sul bilancio del Comune, cioè su tutti i cittadini”. Le zone più colpite dall’inciviltà sono i cigli della strada, le rampe della superstrada, via Aurora in zona Monti, via Risorgimento, via Pastrengo.

Anche a Pescantina c’è lo stesso problema, anche se in forma più contenuta. Il sindaco, Luigi Cadura sa “che ci sono state segnalazioni a Bussolengo”, e sottolinea, “nel nostro territorio tempo addietro abbiamo avuto notizia di rifiuti abbandonati lungo la strada. Siamo intervenuti e stiamo ancora intervenendo sia con ordinanze nei confronti di privati, sia direttamente per quel che riguarda le aree pubbliche”.

Ora si studiano le possibili soluzioni. “Ci sono le sanzioni”, spiega, sconsolata, Boscaini, come riportato da L’Arena, “disponiamo di due telecamere mobili che usiamo dove ci segnalano con più frequenza le zone dell'abbandono. Ma il risultato non è all'altezza degli sforzi”. Nel frattempo, nei due Consigli comunale di Bussolengo e Pescantina è stato approvato il regolamento per la manutenzione dei beni comuni che consente a chiunque un intervento diretto nel caso in cui si trovasse di fronte al problema.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandono dei rifiuti. A Bussolengo e Pescantina si cercano soluzioni all'inciviltà

VeronaSera è in caricamento