Cronaca Bussolengo / Via I' Maggio

Bussolengo. Scatta la lotta all'abbandono dei rifiuti: 9 sanzioni in pochi giorni

La polizia municipale della zona ha intensificato i controlli per contrastare il fenomeno dell'abbandono indiscriminato dell'immondizia. Notificate nove multe da trecento euro in pochi giorni

Dopo che anche a Cerea erano stai inaspriti i controlli, questa volta è il Comune di Bussolengo a inaugurare una lotta senza quartiere a chi, dimostrando ben poco senso civico e rispetto per il prossimo, si ostina nell’abbandonare lungo le strade i sacchetti dell’immondizia. Stretta sui controlli anche per quel che riguarda chi non rispetta le regole e le tempistiche previste per effettuare la raccolta differenziata. Oltre alle tante segnalazioni pervenute attraverso i social alla polizia municipale, sono stati intensificati gli sforzi da parte delle forze dell’ordine, spesso in borghese, al fine di contrastare il fenomeno d’inciviltà.

Come riportato dall’Arena è il comandante Enrico Bartolomei a fornire un quadro preciso della situazione: “Con lo svolgimento di servizi mirati anche in borghese sono state rilevate e contestate direttamente ai trasgressori nove violazioni in via San Valentino, piazzale Vittorio Veneto, lungadige Trento e via Roma: tutte aree, tra l'altro molto frequentate, a differenza di certi luoghi più periferici, dove i responsabili contano di farla franca. Abbiamo contestato violazioni che vanno dall' abbandono incontrollato di rifiuti, al lancio del sacchetto da autovetture in movimento, al deposito nei cestini porta carta, all'errato conferimento dei rifiuti senza il rispetto dei giorni previsti dal calendario. La sanzione per tali infrazioni è di 300 euro e, in caso di ricorso, normalmente l'autorità amministrativa preposta o il giudice di pace respingono le richieste”.

Un’azione molto decisa dunque quella della polizia, resasi necessaria dall’effettivo degrado comportato da una pratica scorretta e che, specie nei centri abitati e con le temperature elevate di quest’estate, rischia di peggiorare sensibilmente la qualità della vita quotidiana di tanti cittadini. Sul tema in questione, così come riferito dall’Arena, è intervenuta anche Paola Boscaini, sindaco di Bussolengo, la quale ha ricordato che “l'ottica di tali controlli non è solo quella di sanzionare i trasgressori, ma anche di far sì che la diminuzione degli abbandoni e il rispetto delle regole portino a una minore spesa per la collettività, in quanto l'amministrazione comunale deve, in ogni caso, farsi carico delle spese di rimozione e smaltimento dei rifiuti. Un grazie alla polizia locale e in particolare al comandante Bartolomei perché queste iniziative sottolineano il valore educativo e preventivo della presenza delle istituzioni sul territorio. Mi auguro che si possa continuare su questa strada e che i cittadini di Bussolengo capiscano che rispettare l'ambiente è un segno di civiltà”. Più chiaro di così.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bussolengo. Scatta la lotta all'abbandono dei rifiuti: 9 sanzioni in pochi giorni

VeronaSera è in caricamento