Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via Cappello

Ztl, nessuna multa ai veicoli in uscita: "Il monitoraggio riguarda solo i veicoli commerciali"

A spiegare la situazione, riferendosi alle recenti sanzioni annullate, ci pesa Luigi Altamura: "Riguarda gli avvisi che nell’estate scorsa il Comune ha inviato alle aziende invitandole a sostituire i permessi cartacei"

Nessuna sanzione è stata fino ad oggi emessa a carico di veicoli in uscita irregolare dalla zona a traffico limitato. Il sistema di controllo Rfid (Radio Frequency IDentification) è attivo da settembre 2014 per il solo monitoraggio dei permessi d’accesso dei veicoli commerciali in Ztl. Pertanto, il ricorso accolto riguarda un trasgressore multato per uso improprio di un permesso cartaceo scaduto, revocato dal settore Traffico perché non sostituito con il nuovo contrassegno Tag Rfid e, nonostante questo, utilizzato per entrare ripetutamente con il proprio veicolo”.

Questo il commento del comandante della Polizia municipale Luigi Altamura che, in merito agli accessi irregolari in Ztl e ad alcune sanzioni annullate, sottolinea: “la questione riguarda gli avvisi che nell’estate scorsa il Comune ha inviato alle aziende, attraverso posta elettronica certificata - obbligatoria per legge -, invitandole a sostituire i permessi cartacei Ztl, cessati nel settembre 2014, con i nuovi contrassegni Tag Rfid. Le violazioni accertate, infatti, sono legate ad accessi in Ztl effettuati senza l’idoneo permesso e non ad accertamenti su veicoli in uscita” .
Sono circa dieci mila i permessi rilasciati ad operatori commerciali, artigiani e trasportatori, in gran parte sostituiti entro i termini previsti. Ad oggi, infatti, sono solo 42 i ricorsi avviati, 16 presentati al Prefetto e 26 al Giudice di Pace. Dei 26 ricorsi al Giudice di Pace solo 13 sono già stati definiti, sette con il rigetto e sei con l’accoglimento e relativa archiviazione del verbale. “L'accuratezza del lavoro della Polizia municipale – conclude Altamura – è comunque dimostrato dal basso numero di ricorsi che il Giudice di Pace accoglie: nell’ultimo anno giudiziario, su 444 ricorsi trattati per tutte le violazioni accertate dalla Polizia municipale (non solo ztl), sono 106 quelli accolti, pari a uno su quattro. Nonostante la Ztl videosorvegliata sia operativa dal maggio 2005, a distanza di dieci anni sono ancora 8 mila le violazioni mediamente accertate ogni mese attraverso i varchi elettronici, con punte di oltre novemila nei mesi di luglio, agosto e settembre”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl, nessuna multa ai veicoli in uscita: "Il monitoraggio riguarda solo i veicoli commerciali"

VeronaSera è in caricamento