menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, sulle strade troppi morti: 33 in sei mesi, gli stessi di tutto il 2013

Dati preoccupanti quelli forniti dall'osservatorio sugli incidenti stradali: tra città e provincia la media è di cinque decessi ogni mese. Giugno il mese peggiore, sabato il giorno più a rischio

Otto morti in città, che salgono a trentatré con la Provincia: sono i numeri del rapporto stilato dall’“Osservatorio incidenti stradali” che vede insieme Polstrada, 1118 e polizia municipale. A raccogliere i dati da inizio anno al 30 giugno è stato l'agente Andrea Scamperle: 30 incidenti mortali in 6 mesi. A cui si aggiungono i 3 accaduti in questo inizio luglio, l'ultimo dei quali mercoledì mattina in città, costato la vita ad un ciclista 85enne.

Dati che fanno rabbrividire se si pensa che in tutto il 2014 le croci sulle strade si erano fermate proprio a quota 33. Ad oggi, dunque, si viaggia ad una media di 5 morti ogni 30 giorni. Giugno il mese peggiore con 8 decessi, sabato il giorno peggiore seguito dalla domenica, mentre la fascia più a rischio è quella preserale, dalle 18 alle 22. Delle 33 vittime della trada la maggior parte sono giovani tra i 23 e i 29 anni: di questi 13 erano in moto, 11 in auto, 6 in bici, 3 a piedi.

Dati preoccupanti, come ha ammesso il comandante della polizia municipale Luigi Altamura. Che poi prova ad accendere i riflettori sulla prevenzione: “Continueremo i controlli nei punti nevralgici della città – ha dichiarato a L'Arena - ma è chi si mette in auto e sulle moto che deve imparare a mettersi in sicurezza, a partire dall'abbigliamento. Vediamo centauri con maglietta e infradito”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento