Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Ultime ore di caldo record, da domani si ricomincia a respirare

Addio alle temperature insostenibili causate dall'anticiclone Scipione, nel week-end i temporali rinfrescheranno il nord Italia e la settimana prossima ritornerà il sole, ma senza l'incubo dell'afa.

 

Ultime ore in compagnia di Scipione, l’anticiclone subtropicale che ha le sue radici nell’Africa sahariana e che ancora oggi spingerà aria molto calda verso le nostre regioni, dove si avranno le temperature più alte d’Europa. Sulle Alpi sono attesi dei temporali anche forti, in veloce estensione alle Prealpi orientali del Veneto e del Friuli e dell’Alto Adige.

Una buona notizia sul fronte caldo è attesa per stanotte e per sabato quando aria fresca nord-atlantica valicherà le Alpi e innescherà dei temporali anche violenti e con grandine e raffiche di vento, dalle Alpi verso la Valpadana, con venti di Bora sull’Alto Adriatico. I temporali forti colpiranno il Veneto, il Friuli, ma soprattutto la Lombardia, in estensione al Piemonte e all’Emilia e saranno associati a grandinate violente e ad occasionali trombe d’aria. I temporali riporteranno la colonnina di mercurio sotto i 29°C al nord, quindi su valori nella norma. La prossima settimana ci attendono bellissime giornate assolate con ancora 30-35°C, ma più asciutti e con passaggio di temporali sulle Alpi e sul Friuli. Insomma, è passata la prima delle tre fiammate di caldo record che sono previste per l’Estate 2012. Ma è già è pronta dall’Africa e dall’entroterra Libico la seconda fiammata africana che raggiungerà l’apice i primi di Luglio e si chiamerà Caronte, come il traghettatore infernale dagli Occhi di Brace. Sarà Caronte, appunto, a portarci nel cuore dell’Estate.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultime ore di caldo record, da domani si ricomincia a respirare

VeronaSera è in caricamento