rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Via Abramo Massalongo

In anteprima mondiale apre i battenti a Verona la mostra sulla Divina Callas

"Maria Callas. The Exhibition" si terrà dall’11 marzo al 18 settembre 2016 al Museo AMO e racconterà la straordinaria carriera artistica ma anche la vita del più grande soprano di tutti i tempi

Si terrà a Verona dall’11 marzo al 18 settembre 2016, in antemprima mondiale, l'evento "Maria Callas. The Exhibition". 
Si tratta della prima grande mostra dedicata alla Divina Callas: un racconto della straordinaria carriera artistica e della vita di Anna Maria Cecilia Sophia Kalogeropoulous, la donna la cui vita, ricca di gioie e dolori, fu vissuta intensamente e finì troppo presto (1923-1977).
La rassegna è un viaggio nell’emozione: accompagnati dalla insuperata voce della Callas, da filmati d’epoca, interviste, foto e tantissimi oggetti appartenuti all’artista, si potranno ammirare documenti, abiti e gioielli del tutto inediti, provenienti da archivi nazionali e internazionali e dallo stesso archivio personale di Maria Callas.
L’anteprima veronese dell’esposizione vuole essere un riconoscimento alla carriera della Divina, che 69 anni fa debuttava proprio in Italia all’Arena di Verona con La Giocondadi Amilcare Ponchielli: era il 2 agosto 1947.
Da Verona la mostra partirà alla volta di un tour internazionale, da Atene a New York, da Parigi a Città del Messico.
Promossa dal Comune di Verona e dalla Fondazione Arena di Verona, la mostra è prodotta e organizzata da Arthemisia Group con il fondamentale contributo del Gruppo AGSM, main sponsor dell’iniziativa, ed è curata da Massimiliano Capella.

"Con questa mostra che rende omaggio al più grande soprano di tutti i tempi, strettamente legato a Verona, AMO si conferma luogo d’elezione nel panorama culturale cittadino offrendo al grande pubblico, giovanissimo, appassionato o curioso, un programma di mostre, iniziative, attività, rassegne, proposte educative, durante tutto l’anno - dichiara Francesco Girondini, Sovrintendente Fondazione Arena di Verona e Direttore AMO Arena Museo Opera -. Gli anni veronesi della Callas, il suo matrimonio e il suo rapporto con l’Arena di Verona sono ampiamente trattati in mostra, rievocando il ricordo che molti cittadini hanno ancora vivo della Divina. Proseguendo sul tema centrale della Musica e in particolare dell’Opera, Maria Callas. The Exhibition si annuncia, grazie ad Arthemisia Group e al sostegno del Gruppo Agsm, come l’evento principale della primavera e dell’estate veronese del 2016 in abbinamento al Festival Lirico Areniano, ai cui spettatori sarà offerta la possibilità di visitare tutte le mostre ad AMO ad una tariffa speciale. Per tutta la durata di questa mostra, che toccherà dopo Verona altre tappe internazionali, AMO ospiterà anche un’altra esposizione temporanea degli scatti più famosi del noto fotografo inglese Terry O’Neill, a conferma della pluralità delle proposte di AMO e del costante impegno profuso per valorizzare la cultura musicale".

"Il Gruppo Agsm ha scelto di essere il principale sponsor di questa mostra, che debutta a Verona, per due motivi: la figura di Maria Callas è legata in modo imprescindibile alla nostra romantica città e Agsm è da quest’anno lo Special Partner di Fondazione Arena di Verona, culla della lirica in Italia e nel mondo", afferma il Presidente del Gruppo Agsm Fabio Venturi, ”Non potevamo quindi non avere un ruolo di protagonista nella mostra dedicata alla Divina, la più famosa cantante lirica di tutti i tempi, collocata nello splendido scenario di Palazzo Forti – AMO, una cornice tra lepiù prestigiose nella nostra meravigliosa Verona, che sempre più sta divenendo un punto di riferimento in ambito culturale sia nazionale sia internazionale con mostre di altissimo livello qualitativo - e prosegue -. Agsm nel suo ruolo di primaria società multiservizi energetici in Italia pone da sempre particolare attenzione al conseguimento di obiettivi fondamentali quali il sostegno alla ricerca per lo sviluppo delle energie rinnovabili, il risparmio energetico e la salvaguardia dell’ambiente. Per noi questo significa pure stimolare e sensibilizzare la cittadinanza su questi temi anche attraverso il nostro sostegno a iniziative culturali ad ampio spettro, perché la cultura, che è tra le forme più nobili di energia, non smetta di diffondersi nella nostra città e nel mondo".

"La città di Verona continua ad arricchire la sua già importante offerta culturale con un’altra mostra di profilo nazionale - ha detto il sindaco di Verona, Flavio Tosi -. Maria Callas. The Exhibition inaugura ad AMO in anteprima con tutti i presupposti per rivelarsi un grande successo ed ottenere consenso di pubblico.
Proprio nella nostra città il soprano debuttò all’Arena di Verona nel 1947, per questo l’esposizione e, in particolare, il tema musicale trattato anticiperanno di qualche mese il Festival lirico areniano, rassegna che in tutto il mondo è riconosciuta come patrimonio culturale della nostra città.
Sono certo quindi che veronesi e turisti potranno apprezzare questa mostra, che il Museo AMO ospiterà fino al 18 settembre, come un arricchimento dell’offerta culturale e in particolare operistica di una delle città più visitate d’Italia.
Verona, infatti, grazie al suo patrimonio artistico e architettonico, e alle bellezze paesaggistiche e naturali che la circondano, da tempo è una delle mete più ambite dai turisti, che sempre più numerosi ogni anno scelgono la nostra città come destinazione e tappa delle loro vacanze".

Come omaggio all’“icona” Maria Callas, AMO Arena Museo Opera ospiterà contemporaneamente la grande mostra dedicata al fotografo Terry O’Neill“Icons”: 70 ritratti dei personaggi più iconici del Novecento, con un’intera sezione inedita dedicata a David Bowie.

Verona e AMO Arena Museo Opera, dopo il successo della mostra Tamara de Lempicka, confermano con questa grande esposizione un ruolo centrale nella proposta culturale italiana.

L’evento vede come special partner Ricola, come media partner Glamour, L’Uomo Voguee d è consigliato da Sky Arte HD. Gli abiti della mostra sono esposti su emblematici manichini Bonaveri. Catalogo edito da Silvana Editoriale con Arthemisia Group.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In anteprima mondiale apre i battenti a Verona la mostra sulla Divina Callas

VeronaSera è in caricamento