Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Indagati per truffa aggravata gli assenteisti dell'Ulss 20

Dopo il servizio di Striscia la Notizia è scattata l'inchiesta dei pm. Nei giorni scorsi sono stati sentiti Valerio Staffelli e i suoi cameramen, ora si attende l'interrogatorio degli otto dipendenti

L'ipotesi di reato è quella di truffa aggravata, e ad essere indagati sono ben otto dipendenti dell'Ulss 20. A far partire l'inchiesta sull'assenteismo nella sede di via Valverde era stata lo scorso aprile Striscia la Notizia, mandando in onda un servizio che evidenziava come spesso e volentieri alcuni impiegati "furbetti" disertavano il lavoro. Il procuratore della repubblica Mario Giulio Schinaia aveva aperto un'inchiesta dopo le immagini-choc trasmesse dal Tg satirico di Canale 5, che mostravano alcuni dipendenti che timbravano i cartellini e poi se ne andavano al bar o a fare la spesa, o addirittura salivano in macchina allontanandosi per chilometri. La Procura ha sentito anche l'inviato di Striscia Valerio Staffelli, i quattro cameraman che sono rimasti appostati giorni fuori dagli uffici dell'Ulss in via Valverde, ed anche alcune collaboratrici. Il passo successivo adesso saranno gli interrogatori degli otto indagati, poi l'eventuale richiesta di rinvio a giudizio e se ci sarà il processo l'Ulss 20 valuterà se costituirsi parte civile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagati per truffa aggravata gli assenteisti dell'Ulss 20

VeronaSera è in caricamento