menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nel cuore di Verona torna la tre giorni dedicata all’associazionismo e alla famiglia

“Una promessa nel cuore” è lo slogan della quattordicesima edizione di Family Happening, che si svolgerà nel centro storico cittadino dal 7 al 9 settembre con spettacoli, convegni, testimonianze, musica e buon cibo per tutti

Torna il “Family Happening”, la tre giorni dedicata al mondo dell’associazionismo e della famiglia. Dal 7 al 9 settembre, il centro storico di Verona ospita la quattordicesima edizione della manifestazione, con spettacoli, convegni, testimonianze, musica e buon cibo per tutti. Slogan di quest’anno è “Una promessa nel cuore”, dedicato a quella giovinezza che può essere vissuta ad ogni età.

Si partirà venerdì 7 settembre, alle 21 nella Basilica di San Zeno, con lo spettacolo “Giuseppe il Misericordioso”, atto unico scritto e interpretato da Pietro Sarubbi. Da sabato invece apriranno gli stand enogastronomici in piazza dei Signori e prenderanno il via i laboratori, tra i quali quelli di falegnameria, giochi da tavolo e bijoux. In occasione dei 20 anni dall’uscita del primo libro della saga di Harry Potter, sarà allestita nella loggia di Fra’ Giocondo la mostra “Tra luce ed ombra – le inaspettate vie di Hogwarts”. E poi conferenze, presentazioni di libri e concerti. L’8 sera, infatti, i giovani allievi dell’Accademia Superiore di Canto proporranno "Una voce nel cuore", canti moderni e jazz. Domenica alle ore 11 il Vescovo Zenti celebrerà, in Cortile Mercato Vecchio, la messa per le famiglie.

Durante la manifestazione, sostenuta da Comune di Verona, Provincia e Consulta comunale per la Famiglia, saranno presenti ben 35 associazioni del territorio. Informazioni e programma sono disponibili sul sito del Comune o all’indirizzo www.familyhappening.it.

L’iniziativa è stata presentata lunedì mattina in sala Arazzi dal sindaco Federico Sboarina, insieme all’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco e al presidente del Family Happening Marco Molon. Erano presenti anche la presidente della Consulta per la Famiglia Katia Zamboni, la referente dell’associazione “Famiglie per l’accoglienza” Maria Meneghini e i rappresentanti degli sponsor, Adriano Tomba per Fondazione Cattolica e Andrea Marconi per il Banco Bpm.

La famiglia è al centro del nostro programma e di tutte le politiche amministrative – ha detto Sboarina -. Grazie a questa manifestazione, seguita il weekend successivo dal Tocatì, Verona per due settimane sarà la capitale nazionale della famiglia, confermandone la centralità all’interno della società. Ringrazio pertanto tutti coloro che a vario titolo contribuiranno con la realizzazione di questo importante evento che siamo orgogliosi di co-organizzare”.

“Un’occasione per le famiglie ma non solo, tutti infatti troveranno spazio durante l’evento, dai giovani agli anziani – ha sottolineato Bertacco -. Ecco perché rinnovo l’invito a partecipare alle tante iniziative in programma che, per tre giornate, saranno un veicolo importante di valori e stili di vita positivi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento