70mila euro di batterie Fiamm spariti lungo il tragitto da Avezzano a Veronella

Il direttore dello stabilimento scaligero ha sporto denuncia contro ignoti, dopo che i sedicenti trasportatori a cui era stata affidata la merce hanno fatto perdere le proprie tracce

Partito dallo stabilimento di Avezzano, in provincia de L'Aquila, un carico di batterie Fiamm del valore di 70mila euro, è letteralmente sparito lungo il tragitto che lo doveva condurre a quello di Veronella.
Secondo quanto denunciato dal direttore del complesso veronese, la merce era stata affidata a dei sedicenti trasporti, che hanno fatto perdere le loro tracce lungo il percorso. È scattata quindi la denuncia contro ignoti: fortunatamente il carico era coperto dall'assicurazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Aifa autorizza la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19: si farà a Verona

  • Il post Facebook del sindaco di Verona Sboarina sul virus e gli sbarchi dei migranti

  • Scuola, ecco il calendario per il Veneto: si parte il 14 settembre, si chiude il 5 giugno

  • Orologio da 40 mila euro rubato in gioielleria a Verona: padre e figlio in manette

  • Coronavirus: boom di contagiati in Veneto, fra cui pochi veronesi

  • Morto a 37 anni sulla A22, l'appello della moglie: «Cerco testimoni dell'incidente»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento