Sono 14mila i veneti messi a letto dall'influenza nella settimana di Natale

La Direzione Regionale Prevenzione ha redatto il primo Rapporto Epidemiologico 2017-2018, elaborando i dati trasmessi da una rete di 104 medici “sentinella” operanti in tutte le Ullss

Nella settimana di Natale l’influenza ha messo a letto 14.085 cittadini veneti. Le persone già colpite dal virus dall’inizio della sua diffusione sono in totale 44.600, con un’incidenza media regionale di 2,87 casi per mille assistiti, molto più bassa di quella nazionale, già al 6,39 per mille.

Lo rivela il primo Rapporto Epidemiologico sull’andamento della stagione influenzale 2017-2018, redatto dalla Direzione Regionale Prevenzione elaborando i dati trasmessi da una rete di 104 medici “sentinella” operanti in tutte le Ulss, e diffuso il 29 dicembre dall’Assessore alla Sanità Luca Coletto.
La fascia di età finora maggiormente colpita è quella dei ragazzi tra 5 e 14 anni, con un’incidenza del 5,91 casi per mille. In consistente aumento risulta l’incidenza i bambini tra zero e 4 anni, attualmente al 3,66 per mille, mentre per il momento risultano essere meno interessate le classi d’età centrali e gli anziani. 
Nessuna forma grave e complicata di influenza è stata al momento segnalata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

Torna su
VeronaSera è in caricamento