Martedì, 26 Ottobre 2021
VeronaSera Santa Lucia e Golosine / Via Albere

“Comunicare l’azienda”: l’incontro all’insegna dell’innovazione e del confronto

Si è svolto venerdì 16 ottobre, secondo appuntamento del ciclo di incontri “Imprese d’autore”, organizzato dal gruppo Apidonne di Apindustria Verona, presso la sede di Vicentini S.p.a. in via Gardesane

Si è svolto venerdì 16 ottobre “Comunicare l’azienda”, secondo appuntamento del ciclo di incontri “Imprese d’autore”, organizzato dal gruppo Apidonne di Apindustria Verona, presso la sede di Vicentini S.p.a. in via Gardesane

“Comunicare l’azienda” è il secondo passo di un nuovo percorso dedicato alla cultura del fare impresa ed al confronto tra imprenditori e non, all’insegna dell’innovazione e della promozione del valore aziendale. Protagonisti di questo evento sono stati Andrea Bettini, autore di “Non siamo mica la Coca-Cola, ma abbiamo una bella storia da raccontare”, che ha dimostrato quanto lo storytelling sia importante per un’azienda, sia per il settore delle risorse umane sia per la veicolazione dei valori aziendali; e Alessandro Zaltron, autore del libro “Le parole sono importanti” in cui evidenzia il ruolo fondamentale che la chiarezza e la sintesi hanno nei confronti della comunicazione d’impresa.

Abbiamo organizzato questa serie di eventi perché il raccontarsi in un mondo sempre più virtuale, come quello dei social, porta alla necessità di un contatto con la realtà e di ritorno al passaparola. È molto importante che ci siano questi incontri con autori in grado di prendere le nostre storie, trasformarle in libri e racconti e permetterne la divulgazione. Le aziende devono avere la possibilità di trasmettere i loro valori, la passione, il coraggio, la fiducia, il sacrificio e i loro sogni” ha dichiarato Marina Scavini, Presidente di Apidonne Verona. 

“Un’immagine aziendale di successo si ottiene partendo innanzitutto dai valori, dalla scoperta e dalla consapevolezza di noi stessi e della nostra identità, infatti il primo incontro si è concentrato su questo. Il secondo incontro si focalizza invece sulla presa di coscienza di noi, della nostra storia e dell’importanza delle nostre radici, per capire come comunicarle. Perché comunicare in modo efficace ciò che siamo, ciò che siamo stati, ciò che vogliamo essere nel nostro sogno imprenditoriale è fondamentale, poiché una veicolazione efficace delle informazioni può essere un aiuto e un sostegno. Una buona storia, ma comunicata in modo errato è come una buccia di banana, controproducente” ha concluso Marina Scavini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Comunicare l’azienda”: l’incontro all’insegna dell’innovazione e del confronto

VeronaSera è in caricamento