rotate-mobile
Domenica, 3 Dicembre 2023
Sicurezza

È tempo di marmellate e conserve: come sterilizzare i vasetti con sicurezza

Per avere cibo sano che dura a lungo, ecco cosa fare

E' tempo di raccolta di verdura, frutta, buona e profumata, pesche, fichi, mele, prugne, uva, more, lamponi, mirtilli, in orto melanzane, peperoni, pomodori, zucchine, e tanto altro; tutto è già pronto per essere conservato per l'inverno. Se avete intenzione di preparare le bottiglie di pomodoro, marmellate e altre specialità sottoaceto e sottolio allora dovete preventivamente sterilizzare i vasetti di vetro.

Questa operazione è estremamente importante per liberare i contenitori da possibili tracce di funghi e batteri, che manderebbero in fumo il frutto di un lungo e duro lavoro. Vi sveliamo 4 metodi per sterilizzare i vasetti di vetro e vi ricordiamo che oltre ai contenitori vanno sterilizzati anche coperchi e guarnizioni.

Occhio ai coperchi

Quando si preparano confetture e conserve, oltre che al contenitore è necessario fare attenzione anche a coperchi e alle guarnizioni. Decisamente da non riutilizzate quelli vecchi o lesionat. Come i vasetti, inoltre, prima dell'uso vanno accuratamente lavati ed asciugati.

Il metodo classico: la pentola

La sterilizzazione in pentola è sicuramente il metodo più tradizionale, ma anche quello che richiede più tempo: Sistemare vasetti di vetro o ceramica, tappi e guarnizioni in un canovaccio pulito e annodarlo ben stretto, in modo da evitare che durante l'ebollizione i contenitori urtino tra loro rompendosi. Riporre il tutto in una pentola, riempire con acqua fredda e portare a bollore per 30 minuti. Dopo questo tempo, spegnere il fuoco e lasciamo raffreddare. Quindi estrarre il contenuto con le mani ben pulite e lasciare asciugare all'aria, su un canovaccio pulito, a testa in giù.

Per confetture, succhi e conserve, anche i vasetti pieni devono essere messi a bollire, ben chiusi, sempre ben legati in un canovaccio. Attenzione: il tempo di ebollizione deve essere di 1 ora. Dopo questo tempo i contenitori vanno messi a raffredare a testa in giù. 

L'ebollizione non è adatta per le conserve sottolio e sottaceto.

Il forno

Sterilizzare i barattoli in forno consente decisamente di risparmiare tempo. Basta:

  • Accendere il forno a 100°C
  • Inserire i vasetti quando l’elettrodomestico è arrivato a temperatura
  • Trascorsi 5 minuti spegnere il forno e lasciare raffreddare i barattoli al suo interno
  • Inserire i coperchi quando la temperatura del forno scende sotto i 100°

Il microonde

Il forno a microonde offre una soluzione ancora più veloce ed efficace, ideale per i vasetti ma non per i coperchi. Per sterilizzare i barattoli nel microonde, è sufficiente riempirli con un po’ d’acqua, circa 2 centimetri, inserirli nell’elettrodomestico e azionare l’apparecchio alla massima potenza per 2 minuti.

L’acqua arriverà ad ebollizione. Mettere quindi i barattoli vuoti ad asciugare a testa in giù su un canovaccio pulito.

La lavastoviglie

La lavastoviglie consente di pulire efficacemente sia i contenitori che i coperchi e le guarnizioni. Attenzione: non inserire altre stoviglie, soprattutto se sporche. Per procedere

  • Inserire i vasetti e i tappi nel cestello della lavastoviglie
  • Scegliere il programma di lavaggio con temperatura alta e azionarlo per alcuni minuti
  • Estrarre i barattoli e risciacquarli con aceto
  • Rimetterli nella lavastoviglie e utilizza ancora per qualche minuti lo stesso programma
  • Tirare fuori i barattoli e farli asciugare su un canovaccio per qualche minuto

Qualsiasi metodo scegliamo, una volta sterilizzati i barattoli, è importante utilizzarli subito per non rendere vano il procedimento.

Prodotti online

Vasetto per conserve

Vasetti di vetro con coperchio a vite

Coperchio di ricambio per vasetti di marmellata

Guarnizioni universali per barattoli di vetro

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È tempo di marmellate e conserve: come sterilizzare i vasetti con sicurezza

VeronaSera è in caricamento