Mercoledì, 23 Giugno 2021
Salute

Giornata Internazionale della Donna

Ginecologia: torna l’(H)-Open Weekend di Fondazione Onda

immagine generica

In occasione della Giornata internazionale della Donna, Fondazione Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, organizza l’(H)-Open Weekend dedicato alla ginecologia. In tutto il territorio nazionale, oltre 200 ospedali con i Bollini Rosa aderenti al progetto aprono le porte alla popolazione femminile con consulti, colloqui, esami strumentali, conferenze, info-point e distribuzione di materiale informativo. Obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere la consapevolezza e la corretta informazione in merito ai disturbi fisici femminili e ai cambiamenti psico-emotivi che derivano dalla menopausa. Tali modificazioni possono influenzare in particolare la salute sessuale, parte integrante dell’equilibrio psico-fisico della donna e del benessere di coppia, che deve essere tutelata.

Tra le problematiche intime che si verificano in questa fase della vita della donna, una speciale attenzione viene dedicata all’incontinenza vescicale e ai disturbi del pavimento pelvico legati a disfunzioni genito-urinarie e dell’alvo, che stanno acquisendo sempre più interesse nella ricerca medica e nella pratica clinica. La ricerca peraltro ha reso possibile una migliore definizione del disturbo genito-urinario fornendo informazioni preziose sulle possibilità terapeutiche e definendone meglio la prognosi. Per questo è fondamentale il dialogo con il proprio ginecologo per la scelta della strategia terapeutica più adeguata.

«Nelle varie fasi della vita – commenta il Direttore Generale dell’Ulss 9 Scaligaera, Pietro Girardi – la donna si trova ad affrontare diverse problematiche ginecologiche che occorre affrontare tempestivamente per garantirle salute e benessere psicofisico. In questo contesto, la Festa della Donna è un’occasione per sensibilizzare la popolazione femminile rispetto  agli adeguati strumenti di prevenzione».

In questo ambito ecco dunque le iniziative dei presidi ospedalieri dell’Ulss 9. All’Ospedale Fracastoro di San Bonifacio, senza obbligo di prenotazione, venerdì 6 marzo dalle ore 10 alle 12, presso l’ambulatorio ginecologico (secondo piano, percorso verde – attesa 15) viene proposto un info-point su incontinenza vescicale e deficit del pavimento pelvico.

Al presidio ospedaliero Mater Salutis di Legnago, venerdì 6 Marzo, la ginecologa Stefania Iannaccio tiene in sala Campedelli l’incontro “L'intimità di coppia e il benessere intimo: la menopausa non è un buon motivo per rinunciarci!”. Ingresso libero.

Sabato 7 Marzo la stessa dr.ssa Iannaccio esegue visite gratuite con ecografia alle donne in menopausa (prenotazione obbligatoria al numero 0442622214 per il 25 o il 26 febbraio dalle 14.30 alle 15.30).

All’ospedale  Magalini di Villafranca vengono organizzate le seguenti iniziative:

Visita ginecologica ed ecografia pelvica, prestazione rivolta a donne dai 20 anni compiuti e non in stato di gravidanza, Blocco B – Piano 1°, ambulatorio “albero di Gaia”; ambulatori ginecologici, nei giorni 6 e 7 marzo, dalle ore 9.30 alle 14 con prenotazione obbligatoria telefonando allo 045 6338762, e nei giorni 26 e 28 febbraio, 2 e 3 marzo dalle ore 13 alle 14.

Per info, tenendo conto delle diverse date e delle eventuali prenotazioni obbligatorie, si consiglia di consultare il sito dei Bollini Rosa: www.bollinirosa.it.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata Internazionale della Donna

VeronaSera è in caricamento