Amuchina: la ricetta per farla in casa

Il Coronavirus, ha portato una caccia sfrenata all'amuchina. Supermercati e farmacie sembrano scarseggiare, ma l'Oms diffonde indicazioni per realizzare dei disinfettanti per le mani in casa

Immagine generica

Mantenere l'igiene di base è il modo più efficace per evitare di contrarre questo virus.  È conveniente lavarsi frequentemente le mani ed evitare il contatto con persone già infette, in particolare proteggendo occhi, naso e bocca. Si consiglia a coloro che potrebbero essere in contatto con potenziali parti interessate di indossare maschere e utilizzare fazzoletti per coprire naso e bocca quando si tossisce o starnutisce. Negli ultimi giorni è caccia alle mascherine e ai gel igienizzanti per proteggersi dal contagio del Coronavirus. E, così, sugli scaffali di farmacie, supermercati, negozi di casalinghi, l'amuchina è introvabile o, quando c'è, ha dei prezzi improponibili. Motivo per cui l'Oms ha diffuso una ricetta per realizzare un disinfettante efficace per le mani direttamente in casa.

 Amuchina fatta in casa

L'Amuchina altro non è che un igienizzante a base di alcol etilico, ipoclorito di sodio diluiti in acqua in percentuali specifiche in base ai diversi utilizzi che ne vengono fatti. Proprio partendo da questi ingredienti, è possibile realizzare un disinfettante per mani fai da te.

Di seguito la ricetta:

  • 833 ml di alcol etilico al 96%
  • 42 ml di acqua ossigenata al 3%
  • 15 ml di glicerina (glicerolo, acquistabile in farmacia a pochi euro) al 98%
  • acqua distillata oppure acqua bollita e raffreddata fino ad arrivare ad 1 litro

Si conserva in bottiglia di plastica o vetro, da tappare bene. 

Disinfettare le superfici

L'amuchina, come altri prodotti specifici per disinfettare le superfici, contiene ipoclorito di sodio. Come da indicazioni anche del nostro Ministero della Sanità, per disinfettare pavimenti, ripiani, igienici e mensole è perfetta una soluzione a base di ipoclorito di sodio all’1%: significa 99% di acqua e 1% di banalissima candeggina, come è chiamato comunemente l'ipoclorito di sodio per il suo potere sbiancante, oltre che di funghicida, sporacida e virucida. 

Attenzione: per essere efficace, il prodotto va lasciato agire per alcuni minuti – dai 5 ai 15 – e non semplicemente passato. Proprio per questo motivo la soluzione di ipoclorito di sodio non è indicata per le mani, che potrebbe irritare seriamente.

Ma vediamo assieme  i dieci comportamenti da seguire istituiti dal Ministero della Salute

  1. Lavati spesso le mani Evita il contatto ravvicinato
  2. Evita il contatto ravvicinato con persone  che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani,
  4. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
  5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  6. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  7. Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o se assisti persone malate
  8. I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
  9. In caso di dubbi non recarti al pronto soccorso: chiama il tuo medico di base e se pensi di essere stato contagiato chiama il 112.
  10. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento