rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Benessere

Psoriasi cause e sintomi: come evitarla

Il Ministero della Salute ha riconosciuto la psoriasi come malattia sociale

La psoriasi cos'è

Si tratta di una malattia della pelle che provoca chiazze pruriginose, rosse e squamose, specialmente su ginocchia, gomiti, tronco e cuoio capelluto. La psoriasi è una malattia comune a lungo termine (cronica) senza cura. Tende a ciclicamente, con riacutizzazioni che durano settimane o mesi e poi si attenuano o addirittura vanno in remissione. Ci sono trattamenti per aiutare a controllare questi sintomi. Inoltre, puoi incorporare abitudini di vita e strategie di coping che ti aiuteranno a vivere meglio con la psoriasi.

Sintomi della psoriasi

I segni e i sintomi della psoriasi possono variare da persona a persona.  I seguenti sono segni e sintomi comuni:

  • Macchie di pelle rossastra ricoperte da squame spesse e argentate
  • Piccoli punti squamosi (comunemente visti nei bambini)
  • Pelle secca e screpolata che può sanguinare o prudere
  • Prurito, bruciore o irritazione
  • Chiodi ispessiti, bucherellati o scanalati
  • Articolazioni gonfie e rigide

Le cause della psoriasi

La psoriasi è una patologia della pelle che rientra nella macro-categoria delle dermatiti, termine con il quale vengono definite tutte le infiammazioni della pelle. Ad oggi non è ancora del tutto chiaro quali siano le cause specifiche della psoriasi, ma si ritiene che sia una malattia multifattoriale, che deriva quindi dall'interazione di numerosi fattori predisponenti.

Nella maggior parte dei casi sembra che la componente genetica e lo stress svolgano un ruolo importantissimo nello sviluppo di questa patologia, soprattutto in quei soggetti con attitudine a somatizzare a livello cutaneo (skin reactors), come anche un sistema immunitario indebolito e diversi fattori ambientali. 

Le possibili cause della psoriasi possono essere:

  • predisposizione genetica, 
  • stress, 
  • problemi del sistema immunitario, 
  • traumatismi della pelle
  • infezioni streptococciche e processi infettivi 
  • assunzione di alcuni farmaci – tra cui corticosteroidi sistemici, beta bloccanti, il litio, i sali d'oro e gli antimalarici di sintesi.

La psoriasi, inoltre, tende a seguire un corso ciclico, con fasi di remissione, in cui non è presente alcun sintomo, e fasi di riacutizzazione, dove la malattia si ripresenta o peggiora. Le riacutizzazioni sono più comuni nelle persone in sovrappesofumatrici, o con infezione da HIV, e possono essere scatenate da:

  • lesioni cutanee
  • ustioni solari
  • infezioni, come raffreddori e faringite
  • clima invernale
  • consumo di alcol
  • elevati livelli di stress
  • l’assunzione di alcuni farmaci.

Trattamento: come curare la psoriasi

Anche se, ad oggi, non è possibile guarire completamente dalla malattia, sono disponibili diversi farmaci e terapie in grado di evitare il peggioramento della psoriasi e di mantenere sotto controllo la fase attiva dell'infiammazione, determinando periodi di remissione.

Il trattamento della psoriasi prevede l'utilizzo di emollienti, farmaci topici (analoghi della vitamina D, retinoidi, catrame, antralina e corticosteroidi), assunzione di probiotici e/o integratori specifici, fototerapia e, nelle forme più gravi, terapie sistemiche (metotrexato, ciclosporina o farmaci biologici).

L'estrema varietà delle forme cliniche presuppone iinfatti interventi terapeutici diversi e personalizzati in base al tipo di psoriasi ed alla gravità dei sintomi. Non è quindi possibile stabilire a priori l'efficacia di una cura, poiché dipende dalla risposta individuale: ciò che può risultare efficace in un paziente, potrebbe risultare poco utile in un altro. 

Inoltre, dato il suo carattere cronico, la psoriasi necessita di una cura costante e regolare, esattamente come avviene per altre malattie quali il diabete e l'ipertensione. È quindi utile effettuare controlli specialistici dermatologici periodici, sia per individuare immediatamente la presenza di eventuali complicanze, sia per accertarsi che le misure terapeutiche intraprese siano efficaci e prive di effetti collaterali.

Infine, non bisogna dimenticare che, oltre alle terapie mediche, può giovare moltissimo al paziente lavorare anche sulla riduzione dello stress. Proprio per questo, è bene concedersi dei momenti di relax, dedicarsi alla cura dei propri hobby e svolgere regolarmente attività fisica, così da scaricare le tensioni quotidiane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psoriasi cause e sintomi: come evitarla

VeronaSera è in caricamento