Natale: Poste italiane promuove il piacere della scrittura

Anche quest'anno i "postini" di Babbo Natale sono già al lavoro e hanno raccolto le migliaia di letttere che i bimbi hanno scritto e inviato a Santa Claus alla vigilia delle festività

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Anche quest'anno i "postini" di Babbo Natale sono già al lavoro e hanno raccolto le migliaia di letttere che i bimbi hanno scritto e inviato a Santa Claus alla vigilia delle festività per esprimere i loro desideri, la richiesta di un regalo o l'auspicio di serenità per le loro famiglie.

COMUNICARE EMOZIONI - Con questa tradizionale iniziativa Poste Italiane promuove in modo divertente tra i più piccoli il piacere della scrittura e la gioia di ricevere un messaggio da una persona tanto amata come Babbo Natale; un'occasione per sottolineare anche l'importanza della posta, che permette a tutti di comunicare le proprie emozioni con una lettera. Tutti i desideri e le speranze affidati a scritti di carta vengono recuperati, raccolti e letti dai "postini di Babbo Natale". Come da dieci anni a questa parte, saranno proprio loro a recapitare a tutti i bambini la risposta di Babbo Natale, accompagnandola con un piccolo dono. Il progetto infatti è sempre più seguito: dalla prima edizione del 1999, con 40.000 risposte inviate, si è arrivati nel 2011 a oltre 100 mila letterine spedite dai bimbi. Al dono quest'anno Poste Italiane ha aggiunto un'altra sorpresa che renderà ancora più magico e speciale il rito della letterina: insieme alla risposta i bimbi troveranno nella busta un percorso online misterioso che li farà giocare con Babbo Natale alla scoperta del suo "cappello" e del suo mondo fatto di renne, neve, slitte volanti, stelle e tanti regali.

FANTASIA SUL WEB - Poste Italiane, inoltre, fa sposare la tradizionale iniziativa delle letterine di Natale con il web, lanciando il sito https://www.poste.it/letterinedibabbonatale che permetterà ai più piccoli che si collegheranno di giocare con Babbo Natale e con il suo mondo fatato. Collegandosi al sito i bambini potranno infatti aiutare Babbo Natale a ritrovare il suo cappello che il vento gli ha portato via e che lo protegge dal freddo quando porta i regali con la slitta. La soluzione si troverà cercando tra le letterine inviate dai bambini negli anni passati. Il gioco si conclude con il messaggio che il valore dei regali che si chiedono a Natale non è la cosa più importante.

Torna su
VeronaSera è in caricamento