Letteratura, Arturo Pérez Reverte vince il premio Corsaro nero 2012

Il riconoscimento si inserisce nell'ambito del Premio Biennale di Letteratura Avventurosa "Emilio Salgari" di cui quest'anno si svolge la quarta edizione

Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l’assessore alla Cultura e Identità Veneta Marco Ambrosini ha presentato il vincitore del Premio “Il Corsaro Nero”, lo scrittore e giornalista spagnolo Arturo Pérez Reverte. Il riconoscimento si inserisce nell'ambito del Premio Biennale di Letteratura Avventurosa “Emilio Salgari” di cui quest'anno si svolge la 4^ edizione.

Erano presenti: Arturo Pérez Reverte, vincitore del Premio “Il Corsaro Nero”; Giorgio Zamboni, presidente del Consorzio Pro Loco Valpolicella e del Comitato Regionale del Veneto per le celebrazioni del centenario della morte di Emilio Salgari; Claudio Gallo, biografo ed esperto salgariano; Marco Tropea, editore del romanzo vincitore.

Il Premio “Il Corsaro Nero” è organizzato dal Consorzio Pro Loco Valpolicella con il patrocinio della Provincia di Verona – Assessorato alla Cultura e Identità Veneta, in collaborazione con la Regione del Veneto, il Comitato Regionale del Veneto per le celebrazioni del Centenario della morte di Emilio Salgari 1862-1911, l'Associazione Culturale e Rivista “Il Corsaro Nero”.

Il Premio “Il Corsaro Nero” è un riconoscimento che viene assegnato, nell'ambito del Premio Biennale di Letteratura Avventurosa “Emilio Salgari”, a scrittori e musicisti che si sono distinti a livello internazionale per l'affinità della loro produzione al genere avventuroso dello scrittore veronese Emilio Salgari. La cerimonia di consegna del Premio “Il Corsaro Nero” si terrà martedì 15 maggio alle ore 18:15 a Villa della Torre Allegrini di Fumane. In questa occasione il vincitore, lo scrittore e giornalista spagnolo Arturo Pérez Reverte, presenterà, inoltre, al pubblico il suo ultimo romanzo dal titolo: “Il ponte degli assassini”.

“Il Premio letterario 'Il Corsaro Nero' rappresenta un prestigioso e ambito riconoscimento che fa onore non solo al suo vincitore ma anche a tutto il nostro territorio - ha osservato Ambrosini-, in quanto si inserisce all'interno di un altrettanto importante ed affermato appuntamento veronese quale è il Premio Biennale di Letteratura Avventurosa 'Emilio Salgari'. Attraverso questi riconoscimenti, infatti, viene valorizzata e promossa, affermandone il giusto e dovuto valore, la figura dello scrittore nostro conterraneo che più di tutti ha segnato e influenzato la letteratura avventurosa mondiale. Un particolare plauso va al vincitore Arturo Pérez Reverte che, grazie alla sua produzione di stampo 'salgariano', si è aggiudicato il Premio 'Il Corsaro Nero 2012' a dimostrazione di come, ancora oggi, l'opera dell'illustre scrittore veronese Emilio Salgari sia capace di parlare davvero a tutto il mondo, esportando così, ancora una volta, la ricchezza delle nostre terre al di fuori dei confini nazionali”.

“Gran parte della storia del libro si svolge in Italia, soprattutto a Venezia - ha detto l'autore -. Conosco la vostra nazione da parecchio tempo e negli ultimi vent'anni ho passato ogni festa di San Silvestro a Venezia, una città che amo e che conosco benissimo. Ho imparato ad ammirare il patriottismo culturale italiano nonché la scrittura avventurosa di Emilio Salgari. Scrittori come lui o Dumas sono una fonte inesauribile di meccanismi narrativi e situazioni dalle quali attingere a piene mani per poter costruire un romanzo. Tenendo conto, però, che nel frattempo i gusti sono cambiati: non ci sono più lettori innocenti e anche i bambini non si accontentano delle solite storie inseguendo protagonisti più disincantati e trame più complesse.  Il capitano Alatriste, protagonista di questo e altri miei romanzi, risponde proprio a questa nuova richiesta dei lettori: è spesso violento e crudele, ma sempre un eroe positivo”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Ospedali di Borgo Trento e di Negrar al top in Veneto per il tumore al seno

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • In arrivo il nuovo centro di distribuzione di Amazon al confine con Verona

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

Torna su
VeronaSera è in caricamento