Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità Centro storico / Corte Sgarzarie

Da lunedì Ztl pre-Covid e stop sosta gratuita a Verona, ma anche nuovi parcheggi per i residenti

Il sindaco di Verona Federico Sboarina: «Si sta tornando alla normalità. Per questo, gli orari delle telecamere tornano quelli normali, con l'aggiunta di un'ora a pranzo»

Nuovi parcheggi "R" per i residenti a Verona

Nella Zona a traffico limitato di Verona, utilizzabili dai soli residenti, sono già disponibili cinquantacinque nuovi stalli di sosta. È quanto comunicato da palazzo Barbieri che annuncia l'«ampliamento dell’offerta di parcheggi realizzata dall’Amministrazione comunale per venire incontro alle esigenze di chi vive in centro e che, titolare di contrassegni di tipo "a", "b" ed "e", avrà da oggi più posti riservati, sia di giorno che di notte». La novità è stata illustrata questa mattina dal sindaco Federico Sboarina insieme all’assessore alla Viabilità Luca Zanotto e «si inserisce nel piano d’interventi messo in campo dal Comune per sostenere, in questo periodo di ripresa, sia le esigenze dei residenti che quelle delle attività economiche del centro, a cui, negli ultimi mesi, per consentire il servizio al tavolo all’aperto, è stato riconosciuto un ampliamento "extra large" dei plateatici, anche su stalli di sosta e marciapiedi».

Nuovi stalli di sosta

Sono stati destinati in via permanente, e cioè H24, ai residenti 6 posti in Corte Sgarzarie, 3 in piazzetta Tirabosco e 1 in vicolo San Marco in Foro. Questi stalli sono gialli con la scritta "R" centrale.

Mentre sono stati trasformanti da blu a giallo/blu, 11 in via Dogana, 7 in via Forti, 6 in vicolo Broilo e via Leoni, 5 in via Adua, 5 in piazzetta Ottolini e 5 piazzetta Scala. Questo significa che i titolari di permessi del centro hanno a disposizione ulteriori stalli per la sosta notturna, dalle ore 20 alle ore 9.

Finestre pre-pandemia per la Ztl

Nel segno di «un ritorno alla normalità», da lunedì 14 giugno, invece gli orari di accesso alla Zona a traffico limitato vengono riportati alle classiche finestre pre-pandemia. La novità è che la fascia della mattina sarà prolungata di un’ora: «Così facendo si agevola la frequentazione nell'orario del pranzo», spiega il Comune in una nota. L’accesso alla Ztl sarà quindi consentito con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 14.30 (e non più fino alle 13.30), dalle 16 alle 18, dalle 20 alle 23 (su prenotazione). Sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 14.30. 

Palazzo Barbieri sottolinea come «dopo 10 mesi di applicazione delle ordinanze con orari modificati, per un totale di circa 300 giorni, la Ztl ripristina le finestre a cui i cittadini erano abituati, questo perché sono venute meno le ragioni straordinarie e con la zona bianca è scattata la riapertura di tutte le attività sia all’esterno che all’interno, oltre alla fine del coprifuoco». In tal senso, evidenzia ancora la nota del Comune di Verona, «la modulazione delle fasce è stata fatta in correlazione con i vari decreti governativi e con i divieti di movimento e di svolgimento delle attività per gli operatori commerciali». La prima ordinanza di modifica degli orari della Ztl, viene ricordato nella nota, «era stata firmata dal sindaco Federico Sboarina il 26 aprile 2020, per agevolare il delivery e quindi l’attività degli esercizi commerciali subito dopo il primo lockdown di marzo 2020. E, tranne i 4 mesi estivi, quindi dal 22 giugno al 25 ottobre 2020, era stata prorogata continuativamente con orari variabili a seconda dei provvedimenti governativi».

Stop alla sosta gratuita nei parcheggi

Dal 14 giugno termina anche la sosta gratuita nei parcheggi limitrofi al centro storico. Si potrà lasciare l’auto senza pagare il ticket fino a questa domenica 13 giugno, nei park del Tribunale e di Città di Nimes, gestiti da Amt in convenzione con il Comune. Anche al parking Centro, all’ex Gasometro, Amt continuerà a mettere a disposizione gratuitamente gli stalli, per un totale di 874 posti auto che possono essere utilizzati senza pagare fino a questo fine settimana. Sabato 12 e domenica 13 la gratuità è garantita tutto il giorno.

Il sindaco Sboarina: «Si sta tornando alla normalità»

«I nuovi 55 stalli di sosta – spiega il sindaco Federico Sboarina – rappresentano una possibilità in più di parcheggio pensata esclusivamente per chi vive in centro, che in questi mesi ha sopportato qualche disagio dovuto all'apertura della Ztl. Oggi che, per venire incontro alle esigenze dei commercianti sono stati consentiti plateatici su stalli di sosta e marciapiedi, si è voluto agevolare anche i residenti con nuovi punti di sosta. È infatti da ricordare che, a fronte di 5.000 permessi Ztl rilasciati, l’area del centro storico ha una disponibilità di sosta pari a 1.500 stalli totali. Anche per questo, è sorta la necessità di mettere a disposizioni nuovi stalli dedicati. Come abbiamo già constatato nel fine settimana scorso, si sta tornando alla normalità e l’obiettivo è quello di far godere al meglio la città a cittadini, turisti, commercianti e residenti. Per questo, gli orari delle telecamere tornano quelli normali, con l'aggiunta di un'ora a pranzo. Con il lockdown e i servizi di asporto è stato necessario agevolare il transito in auto per sostenere i locali, adesso invece con i tanti plateatici, l'ansa dell'Adige va goduta a piedi».

«In dieci punti della città – sottolinea l’assessore Luca Zanotto – sono stati ampliati gli stalli gialli "R" e giallo-blu, dedicati alla sosta esclusiva e a quella notturna dei residenti. In totale si tratta di 55 posti in più, presenti in particolar modo in via Dogana, dove ne sono stati realizzati 11 e via Forti, da oggi con ulteriori 7 posti auto. Ricordo che da lunedì 14 giugno, dopo 10 mesi di applicazione delle ordinanze con orari modificati, per un totale di circa 300 giorni, la Ztl ripristina le finestre a cui i cittadini erano abituati. Questo perché sono venute meno le ragioni straordinarie e con la zona bianca è scattata la riapertura di tutte le attività sia all’esterno che all’interno, oltre alla fine del coprifuoco. Per favorire l’attività di bar e ristoranti, agevolando la frequentazione del centro nell’orario di pranzo, la fascia della mattina è stata prolungata, con possibilità di uscita alle 14.30 invece delle 13.30».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da lunedì Ztl pre-Covid e stop sosta gratuita a Verona, ma anche nuovi parcheggi per i residenti

VeronaSera è in caricamento