Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Fine dello stato di emergenza, Zaia: «Ottima notizia che infonde maggiore fiducia nella popolazione»

«Oggi le condizioni del contagio ci permettono di dire che siamo entrati nella fase di convivenza», ha evidenziato il presidente del Veneto

«Che lo stato di emergenza non verrà prorogato è una buona notizia. Se sarà confermato è veramente un bel segnale». Così si è espresso il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, accogliendo con favore la notizia delle dichiarazioni del presidente del Consiglio dei ministri Mario Draghi relative alla volontà di non prorogare l'emergenza Covid oltre il 31 marzo e circa inoltre il progressivo abbandono del super green pass.

Covid: niente proroga dello stato di emergenza e la fine del super green pass. Le parole del premier Draghi

«Oggi le condizioni del contagio ci permettono di dire che siamo entrati nella fase di convivenza - prosegue il governatore Luca Zaia -. Anche con questo provvedimento, quindi, si va a in infondere maggiore fiducia nella popolazione e si va a decretare quel percorso che tutti abbiamo auspicato e che ora può finalmente avere inizio».

Il presidente del Veneto ha poi aggiunto: «I dati, del resto, ci dicono che nonostante i tamponi confermino che ci sono ancora tanti contagi, la stragrande maggioranza sono asintomatici e, in queste ultime settimane, non si traducono in eccessivi ricoveri. C’è quindi da evidenziare che il virus è cambiato e sono mutate anche le ricadute sulle strutture ospedaliere,  - ha concluso il governatore Luca Zaia - tanto vero che il Veneto ha già riaperto alle visite dei familiari e avviato il programma per il recupero delle prestazioni specialistiche ambulatoriali».

Soddisfazione è stata espressa anche dal deputato Alberto Stefani, commissario Lega in Veneto, il quale ha detto: «Stop alle zone a colori, dopo 31 marzo stop a quarantene a scuola e via le mascherine Ffp2 in classe, via gradualmente a l’obbligo del green pass, "l’obiettivo è riaprire tutto" sono le parole appena pronunciate dal premier Draghi. Ottima notizia per il Paese e per gli italiani: finisce così lo stato di emergenza oggi ritenuto non più necessario anche dal mondo scientifico ma, come sostenuto dalla Lega, indispensabile per una ripartenza sul piano economico. Bene, quindi, la scelta del governo che segue il buonsenso sostenuto da Matteo Salvini».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fine dello stato di emergenza, Zaia: «Ottima notizia che infonde maggiore fiducia nella popolazione»
VeronaSera è in caricamento