menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Volantini con la scritta «Geometra Gay», lite tra professionisti in tribunale

Un geometra e un architetto, in contrasto per motivi lavorativi, sono finiti davanti a un giudice del Tribunale di Verona. Ad essere accusato è l'architetto che deve rispondere dei reati di stalking e atti persecutori

Un geometra e un architetto, in contrasto per motivi lavorativi, sono finiti ieri, 26 marzo, davanti a un giudice del Tribunale di Verona. Ad essere accusato è l'architetto che deve rispondere dei reati di stalking e atti persecutori. Accuse che il professionista ha respinto.

La denuncia è partita dal geometra veronese che, come riportato da TgVerona, ha visto il suo nome, cognome e numero di telefono su numerosi volantini attaccati su muri di bagni pubblici o su panchine, pali della luce e autobus. Sui fogli appesi c'era la scritta «Geometra gay». Per colpa di questi volantini, l'uomo ha ricevuto per molto tempo delle telefonate a sfondo sessuale. Una situazione che lo ha esasperato fino a sporgere denuncia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento