Partito il fuori salone e decisi cambiamenti alla viabilità per il Vinitaly

Sboarina: «Alla più grande edizione di Vinitaly di sempre corrisponde anche la più grande e più bella edizione di Vinitaly and the City mai realizzata». E nei giorni della fiera, 150 agenti di polizia municipale sul posto

Da ieri sera, 5 aprile, Vinitaly abbraccia la città di Verona con Vinitaly and the City. Fino a lunedì 8 aprile, il fuori salone della più importante manifestazione fieristica dedicata al vino invaderà piazze e strade del centro storico scaligero (ma anche Soave, Bardolino e Valeggio) con ospiti internazionali, concerti, master class e tante degustazioni.

Taglio del nastro alla loggia di Fra’ Giocondo con il sindaco Federico Sboarina, il presidente di Veronafiere Maurizio Danese, l'assessore alle manifestazioni Filippo Rando e l'ospite d'onore Joe Bastianich. «Alla più grande edizione di Vinitaly di sempre - ha detto il Sboarina - corrisponde anche la più grande e più bella edizione di Vinitaly and the City mai realizzata. L'obiettivo cui abbiamo lavorato in questi mesi è quello di concentrare e mantenere le attività legate al business all'interno dei padiglioni fieristici e di portare sempre di più la bellezza del Vinitaly tra la gente, in modo da far vivere l'intera città. Vinitaly and the City si presenta, quindi, con uno straordinario cartellone di eventi in grado di attirare centinaia di migliaia di persone che, assieme ai veronesi, festeggeranno questi giorni che anticipano l'inizio di Vinitaly, in programma da domenica. Grazie al fuori salone, i turisti e anche chi sarà in fiera per lavoro potrà godere della bellezza della nostra città, dei molti eventi organizzati e divertirsi in un’atmosfera di festa che coinvolge tutta Verona».

Inaugrazione_vinitaly-city-3

Vinitaly and the City anticipa dunque il Vinitaly che dal 7 al 10 aprile è in programma in fiera, ma una manifestazione così grande ha ripercussioni su tutta la città, soprattutto per ciò che riguarda la mobilità.
La polizia municipale sarà presente ogni giorno con circa 150 agenti in zona fiera, che si occuperanno principalmente di viabilità e gestione del traffico, ma anche di controllo degli accessi e verifica delle autorizzazioni dei commercianti itineranti. Particolare attenzione sarà riservata alle attività illegali come il gioco delle tre campane, i parcheggiatori abusivi, la vendita irregolare di biglietti d'ingresso.
Per quanto riguarda il traffico, gli agenti invitano a prestare attenzione soprattutto nelle fasce orarie dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 19, durante le quali potrebbero verificarsi rallentamenti. Per alleggerire la pressione sul casello autostradale di Verona Sud, la Polizia municipale consiglia di entrare in autostrada A22 utilizzando il casello di Verona Nord, mentre per l'entrata in A4 si consiglia il casello di Verona Est, raggiungibile utilizzando le tangenziali.
A tutela dei residenti di Borgo Roma e Santa Lucia, saranno chiuse tutte le laterali di accesso a via Roveggia dalle 8.30 alle 16.30: via Piccono Della Valle, via Carisio, via Salomoni, via Del Carretto, via Bellezza, via Murari Brà e via Golosine. Scatterà inoltre il divieto di transito, tranne per i residenti, in via Scopoli, viale Della Fiera, viale dell’Agricoltura e via Ongaro. Divieto di sosta in via Scopoli su entrambi i lati, dalle 8 alle 20 e divieto di sosta dei camper in via Ongaro. Dalle ore 19 alle 4, divieto di transito anche in vicolo Scala e in vicolo Scudo di Francia.
Durante tutti i giorni di fiera, dalle 14 alle 20, sarà istituita la corsia preferenziale in viale del Lavoro, nel tratto compreso tra l'intersezione con viale dell'Agricoltura e la corsia preferenziale di viale Piave. I veicoli in transito su viale del Lavoro, una volta giunti all'intersezione con via Scopoli, dovranno proseguire dritto.

PARCHEGGI. Per chi proviene da Verona Nord e da Verona Est sono consigliate le aree di sosta dello Stadio e di Veronamercato, entrambe raggiungibili direttamente dalle tangenziali e collegate con bus navetta gratuito. Dal centro città sono più vicini il P3 ex Mercato Ortofrutticolo, su viale dell'Agricoltura, e lo Scalo Ferroviario, in stradone Santa Lucia. Venendo da Verona Sud si consiglia di fermarsi al Multipiano o al Re Teodorico di via Olanda, al P3-Fiera con ingressi in viale del Lavoro e in viale del Commercio. Si ricorda che i parcheggi Multipiano, Re Teodorico, Fiera P2 e Scalo Ferroviario sono riservati a espositori e dipendenti fino alle ore 12. Tra le altre aree di sosta disponibili: Cattolica Center e Adigeo. All'interno dei parcheggi Multipiano, Re Teodorico e nell'area consigliata del P3-Fiera di viale del Lavoro e viale dell'Agricoltura, la sosta è gratuita per le persone con disabilità.

COLLEGAMENTI PEDONALI. Dalla stazione ferroviaria Verona Porta Nuova un percorso parte dal binario 12 e arriva in viale Piave, dove è possibile prendere un bus navetta o proseguire a piedi fino in Fiera, seguendo l’itinerario segnalato; vi è poi una passerella pedonale su viale dell'Industria che collega il parcheggio Re Teodorico ai padiglioni fieristici; aperto anche il sottopasso ciclo-pedonale su stradone Santa Lucia, dotato di telecamere di videosorveglianza.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Il Veneto dal 16 gennaio è la Regione più a rischio zona rossa con il prossimo Dpcm

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento