Confiscata al crimine organizzato, villa Gabanel diventerà un bike hostel

Il bene è di proprietà del Comune di Bussolengo che dal 2018 ne ha affidato la gestione in comodato d’uso a Hermete, cooperativa di Fumane che opera sul territorio veronese progettando e implementando servizi educativi, culturali e sociali

 

È stato presentato nella mattinata di martedì 20 ottobre, in videoconferenza, il progetto di un bike hostel in “villa Gabanel”, bene confiscato alla criminalità organizzata e oggi di proprietà del Comune di Bussolengo.
Sono intervenuti all'evento il Presidente della Provincia, Manuel Scalzotto; il Sindaco di Bussolengo, Roberto Brizzi; il Presidente della cooperativa sociale Hermete, promotrice del progetto, Simone Perina; la responsabile Area Minori di Hermete, Marcella Esposito e il Coordinatore del bike hostel Gabanel, Andrea Gelmetti.

Foto Casa Gabanel-2

Con l’obiettivo di restituire valore alla villa attraverso un progetto di pubblica utilità, il Comune dal 2018 ne ha affidato la gestione in comodato d’uso a Hermete, cooperativa di Fumane che opera da vent’anni sul territorio veronese progettando e implementando servizi educativi, culturali e sociali.
Grazie ai lavori di ristrutturazione e adeguamento della struttura, Gabanel – situata in un’area strategica a circa 10 chilometri dalla città di Verona, dall’aeroporto e dal lago di Garda – riaprirà entro la prossima primavera come bike hostel con 17 posti letto, una cucina comune, giardino, orto e piscina. Inoltre, nella villa si svolgerà un progetto di formazione rivolto ad adolescenti e giovani “neet” (né in cerca di un impiego, né iscritti a scuola o a corsi professionali), affinché abbiano l’occasione di misurarsi con un lavoro e acquisiscano sicurezza e competenze per poi essere accompagnati nella ricerca di un’occupazione. Villa Gabanel costituirà, infine, uno spazio-laboratorio permanente e un luogo di incontri e iniziative culturali e aggregative.
Per sostenere il progetto, da oggi al 30 novembre, Hermete attiverà la campagna di crowdfunding “Io sto con Gabanel” con l’obiettivo di raccogliere 30 mila euro.

locandina-7-4

Scarica la scheda del progetto Gabanel

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento