menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Romeo & Juliet" e poi il Forum Euroasiatico, Verona più vicina alla Russia

Due appuntamenti del mese di ottobre, il primo culturale e il secondo geopolitico, che rafforzano la sinergia tra la terra scaligera e la Russia

Per Verona ottobre sarà il mese della Russia, con una serie di appuntamenti che dalla cultura aprono alla geopolitica e rafforzano sempre di più la sinergia tra la città e la Russia.

Sabato 6 ottobre, arriverà per la prima volta in Arena lo spettacolo russo "Romeo & Juliet", prima data europea del musical che porta la firma del russo Ilya Averbukh, produttore, coreografo ed ex campione mondiale di pattinaggio, nonché curatore delle cerimonie dei Mondiali di Calcio di Russia 2018. Uno show che si preannuncia faraonico, con 100 artisti pattinatori sul palco, tra cui 12 campioni del mondo e 6 medaglie d’oro olimpiche, scenografie alte 18 metri e una pista di ghiaccio di 900 metri quadrati. Ospite d’eccezione della serata, annunciato proprio oggi, sarà il cantautore Toto Cutugno, tra gli artisti italiani più famosi e apprezzati in Russia. Cutugno si esibirà in alcuni brani tra cui "L'Italiano" e la versione russa di "Oci Ciornie". Atteso un parterre di importanti esponenti del mondo istituzionale e dell'imprenditoria russa, tra cui il vice primo ministro con delega alla cultura Olga Golodets e l'ambasciatore della Federazione Russa in Italia Sergey Razov, ma anche rappresentanti delle istituzioni italiane come il ministro per le politiche per la famiglia Lorenzo Fontana e l'ambasciatore d'Italia a Mosca Pasquale Terraciano.

Calato il sipario sull'Arena, si alzerà quello della Gran Guardia, che per due giorni, il 25 e 26 ottobre, diventerà quartier generale del Forum Euroasiatico, l'unico summit geopolitico in Italia, organizzato dal professor Antonio Fallico. Quest'anno saranno presenti circa 20 Paesi, dall'Europa alla Cina, per discutere dei temi attualmente più strategici per il futuro della cooperazione globale. Al Forum parteciperanno i massimi vertici del business del nostro paese e dell'unione economica euroasiatica ma anche di India, Cina, Usa ed Europa, oltre alle più alte autorità del governo italiano e russo.

Dalla cultura alla geopolitica, Verona dimostra di poter avere un ruolo davvero importante nel rafforzare ulteriormente i rapporti tra Italia e Russia - ha detto il sindaco Federico Sboarina - Stiamo lavorando su più fronti, compreso quello culturale, e lo show in Arena ne è la dimostrazione. Massima attenzione anche ai temi del business e dello sviluppo economico, che saranno sviluppati al meglio nel Forum Euroasiatico. Grazie anche ai collegamenti diretti tra Verona e Mosca, la nostra città si conferma sempre di più porta d'ingresso dell'Europa, un'opportunità che ha nel professore Fallico un importante tassello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento