rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità Valverde / Via Gian Matteo Giberti

Il grazie di Verona ai farmacisti per lo «sforzo sostenuto a supporto ai cittadini»

Il Comune di Verona e l'Ordine dei Farmacisti hanno sottolineato l'importante ruolo svolto come presidio sanitario capillare al servizio della comunità

Ieri mattina, 22 dicembre, nella sala convegni dell'Ordine dei Medici di Verona, il presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Verona e della Consulta del Veneto Federico Realdon ha accolto tutte le categorie dei farmacisti di Verona e provincia per un saluto e un ringraziamento per il grande impegno e i duri sforzi fatti fino ad ora.
All'incontro erano presenti il sindaco di Verona Federico Sboarina e l'assessore alla protezione civile Marco Padovani perché l'appuntamento è stato voluto anche dal Comune, per sottolineare ancora una volta l’importante ruolo svolto dai farmacisti come presidio sanitario capillare al servizio della comunità.
Gli ultimi due anni, infatti, ha visto i farmacisti impegnati in prima linea nel fronteggiare la lotta al Covid e nel supportare le istituzioni. La professione ha dovuto evolversi con il procedere delle urgenze e delle necessità cittadine. All’inizio della pandemia, quando la situazione era molto critica, mentre medici e infermieri gestivano la pressione degli ospedali, i farmacisti hanno presidiato il territorio, supportando e aiutando gli utenti. Nel corso dell'ultimo anno, invece, hanno garantito tamponi, vaccini, ma anche esami ed analisi fondamentali per i cittadini.

padovani sboarina farmacisti-2
(Padovani, Realdon e Sboarina)

«Ho voluto accogliere tutti i rappresentanti delle categorie che rappresentano la nostra professione - ha dichiarato il dottor Realdon - E ringrazio personalmente il dottor Matteo Zerbinato, vicepresidente dell'Ordine dei Farmacisti, e tutti i rappresentanti delle categorie dei farmacisti. E non voglio mancare di ringraziare anche il sindaco, che ci ha sempre supportati dandoci credibilità e soprattutto ascoltandoci, sperando che si possa avere l'opportunità in futuro di far nascere a Verona una facoltà di farmacia. Una richiesta unanime che avrebbe lo scopo di poter attingere nuovi farmacisti sul territorio per un lavoro che richiede sempre più presenze di professionisti».
«Nel ringraziare tutti, colgo l'occasione per evidenziare come a mio parere si sia evoluta la professione del farmacista, un'evoluzione dirompente nell’ultimo anno - ha aggiunto Zerbinato - Il termine evoluzione non è un termine negativo, ma sta a significare che il ruolo del farmacista si sta adattando ai tempi che cambiano, basti pensare che oggi il farmacista può inoculare un vaccino o eseguire un tampone».
«La Regione ha riconosciuto il grande valore aggiunto della facile raggiungibilità delle farmacie e la pandemia è stata ed è l’occasione per dimostrare che le farmacie vanno oltre alla semplice distribuzione dei farmaci, sono un presidio sanitario tout court - ha dichiarato la dottoressa Giovanna Scroccaro, direttrice dell'area Farmaceutica, Protesica e Dispositivi medici della Regione Veneto - Questo lo dimostra il fatto che la metà dei tamponi rapidi sono stati eseguiti proprio nelle farmacie. Vorrei sperare inoltre che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), non dimentichi di coinvolgere le farmacie inserendole nel Nuovo Piano di Assistenza Territoriale».
«Mai mi sarei aspettato che il mio mandato come sindaco di Verona potesse essere accompagnato da questa pandemia e oggi desidero ricordare i tanti compagni di viaggio che hanno percorso assieme a me tutto questo periodo estremamente difficile anche per le decisioni e le ordinanze che sono stato costretto a prendere - ha concluso Sboarina - Il vescovo di Verona, Monsignor Zenti, e tutta la categoria dei medici, dei sanitari e dei farmacisti, sono stati i miei compagni di viaggio in quei periodi tragici nel bel mezzo di un lockdown. Non posso non ricordare il grande aiuto che i farmacisti hanno speso per la nostra città e il grande sforzo che la categoria ha dovuto sostenere per essere di supporto ai cittadini».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grazie di Verona ai farmacisti per lo «sforzo sostenuto a supporto ai cittadini»

VeronaSera è in caricamento