Arriva a Verona la Mille e 118 Miglia del Soccorso tra medici, infermieri e volontari

Un grande evento "on the road" per promuovere la cultura del primo soccorso

Soccoritori impegnati nella "Mille e 118 Miglia"

Dopo aver attraversato l’Italia isole comprese – Bologna, San Severino Marche, Pescara, Cerignola, San Giovanni Rotondo, Napoli, Policastro, Cosenza, Reggio Calabria, Messina, Catania, Palermo, Olbia, Genova, Biella – martedì mattina La Mille e 118 Miglia del Soccorso arriva a Verona. Appuntamento alle 10 in piazza Bra.

Il grande evento on the road per promuovere la cultura del primo soccorso, della sicurezza stradale e dell’impegno civile attraverso il volontariato capace di salvare vite umane arriva all’ombra dell’Arena: oltre 100 tra medici, infermieri e volontari con mezzi di soccorso all’avanguardia daranno dimostrazione di rianimazione d’emergenza e guideranno i veronesi alla scoperta delle tecniche salvavita con mini corsi gratuiti.

In piazza – oltre alla prima e unica Porsche Panamera Hybrid completamente attrezzata in via esclusiva per il trasporto urgente di organi e plasma su tutto il territorio nazionale – una sorpresa per i più piccoli. Quest’anno, infatti, l’organizzazione ha dato alle stampe “Amby e Maddy, missione soccorso”. Il primo e unico fumetto ideato per avvicinare i più piccoli a tematiche di forte impegno civile e sociale.

«Questo è il nostro Dna. - dice Cristian Manuel Perez, medico anestesista di Bologna e ideatore dell’evento nazionale - Parlare a tutti, partendo dai bambini, per lanciare un messaggio che dovrebbe diventare universale. Soccorso vuol dire aiutare gli altri: noi stiamo facendo la nostra parte. Con il cuore, l’impegno e lo spirito gratuito che ci contraddistingue. Spiegare come fronteggiare un’emergenza, a casa come a scuola o sul lavoro, non deve avere prezzo. Per noi è di fondamentale importanza diffondere la cultura del soccorso e della sicurezza sulle strade. E così, grazie al consolidato supporto tecnico di Anas, assieme agli amici di Mapfre e tanti altri, torneremo a metterci a disposizione delle comunità che incontreremo. Con mini corsi gratuiti di primo soccorso per adulti e ragazzi e maxi esercitazioni che coinvolgeranno intere città».

I numeri collezionati fin qui da "La Mille e 118 Miglia del Soccorso" parlano da soli: 40 città visitate, più di 5.000 studenti che hanno partecipato a mini corsi di primo soccorso, senza contare le migliaia di rappresentanti dell’associazionismo e delle istituzioni che hanno sostenuto l’evento. Segno inequivocabile che per promuovere, sviluppare e perseguire la cultura del primo soccorso e della sicurezza stradale oggi più che mai oltre i concetti servono azioni concrete.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

Torna su
VeronaSera è in caricamento