menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una coppia di sposi (Foto di repertorio)

Una coppia di sposi (Foto di repertorio)

Verona, la città dove cresce di più la richiesta di consulenti matrimoniali

Secondo l'indagine condotta da ProntoPro, il capoluogo scaligero è quello che ha fatta registrare la variazione maggiore tra il 2017 e il 2018

Secondo l'osservatorio di ProntoPro, il portale italiano che mette in contatto domanda e offerta di lavoro, il 2018 è stato l'anno dei consulenti matrimoniali. Se nel 2017 le richieste di wedding planner rappresentavano più del doppio di quelle per i terapisti di coppia, a partire dal mese di gennaio la tendenza sembra essersi nettamente invertita. I consulenti matrimoniali infatti quest'anno vengono cercati quattro volte in più rispetto ai wedding planner.

Secondo l'indagine condotta da ProntoPro, la città con più problemi di cuore per il 2018 risulta Roma, ma sono soprattutto i lombardi a rivolgersi a un consulente matrimoniale, con Milano sul secondo gradino del podio nazionale e Brescia e Bergamo in top 10. Se invece si vuole guardare all'aumento del ricorso ai consulenti di coppia, è Verona la città che registra la variazione maggiore rispetto allo scorso anno.

Tre coppie su cinque hanno scelto l'aiuto dell'esperto per la risoluzione dei conflitti. A seguire, troviamo coloro che si sono rivolti a un professionista per migliorare il dialogo e, in terza posizione, le coppie alle prese con problemi di intimità. E se la maggior parte è pronta a un confronto a tre con uno specialista, più di una persona su cinque sceglie di seguire il percorso di consulenza senza il proprio partner.

Il costo medio nazionale per ciascun incontro è di 60 euro, ma i prezzi variano da città a città e a seconda del percorso scelto. Le città più economiche sono Caltanissetta, Brindisi e Lecce, dove per una seduta si spendono tra i 35 e i 38 euro. I consulenti più onerosi sono invece quelli di Perugia e Milano: oltre 90 euro per un confronto da un'ora.

Ma se c’è chi ancora cerca di salvare il rapporto, molte altre coppie sembrano essere proprio arrivate al capolinea. Sempre l'osservatorio di ProntoPro rileva che tra tutti coloro che si sono rivolti ad un avvocato a partire da gennaio 2018, oltre 3 richieste su 10 sono indirizzate proprio ad un matrimonialista.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento