menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un ingresso a Verona Antiquaria

Un ingresso a Verona Antiquaria

«Verona Antiquaria dimostrazione che gli eventi possono svolgersi in sicurezza»

Alessandra Biti, membro del direttivo di Retròbottega, associazione che organizza l'evento: «Abbiamo preparato un piano di sicurezza mirato alla corretta gestione degli accessi e al deflusso del pubblico al mercato, per evitare assembramenti»

Domenica scorsa, 18 aprile, Si è tenuto il quarto appuntamento dell'anno di Verona Antiquaria, il mercatino del collezionismo, del modernariato e del vintage che ogni mese accoglie appassionati e curiosi. Un evento che non è esente dalle normative anti-Covid pensate per evitare assembramento e possibili occasioni di trasmissione del coronavirus. Per questo, gli addetti alla sicurezza dislocati agli ingressi del mercatino, domenica mattina, hanno tentato di diluire gli ingressi, facendo attendere in fila numerosi cittadini che volevano passeggiare tra le bancarelle. «Sapevamo che l'aria di primavera avrebbe risvegliato gli animi e avrebbe favorito la visita all'evento da parte di tanti cittadini. Proprio per questo abbiamo preparato, in collaborazione con la polizia municipale e con Csa Security, un piano di sicurezza mirato alla corretta gestione degli accessi e al deflusso del pubblico al mercato, per evitare situazioni di assembramento. Verona Antiquaria è proprio la dimostrazione che gli eventi possono svolgersi in piena sicurezza e rispetto delle regole, in sicurezza sanitaria, ma anche per il benessere di tutti, soprattutto psicologico» ha dichiarato Alessandra Biti, membro del direttivo di Retròbottega, associazione che organizza l'evento.

verona antiquaria ingresso mercato-2

«Tornare alla normalità è un diritto, fondamentale - ha commentato l'assessore al commercio del Comune di Verona Nicolò Zavarise - oltre che per evitare il rischio di abituarsi all'oblio che questa drammatica situazione ci sta imponendo, anche per evitare drammatiche condizioni di isolamento e disagio psicologico. L’amministrazione comunale ha infatti fortemente voluto che Verona Antiquaria potesse svolgersi, come è avvenuto domenica, al fine di ridare ossigeno alla vitalità del quartiere di San Zeno, oltre che ai propri residenti e commercianti. Grazie alla collaborazione con Retròbottega e alle realtà che si sono impegnate per la corretta gestione dell’evento, la manifestazione ha potuto svolgersi nel pieno rispetto delle regole, sia di sicurezza sia di tutela della salute pubblica, a dimostrazione del fatto che se si seguono le prescrizioni e i dovuti accorgimenti, gli eventi si possono realizzare tranquillamente. Il grande afflusso di pubblico non ha impedito che tali regole venissero in alcun modo violate ed è stata anzi una bella dimostrazione di quanto la gente abbia voglia di tornare a vivere le proprie vite, e che gli eventi si possono fare in sicurezza e rispettando le regole».

verona antiquaria sicurezza-2

Per garantire la sicurezza dei cittadini, è stato raddoppiato il numero degli steward presenti di consueto al mercato, che già a partire dalle 10 hanno provveduto a contingentare gli ingressi e ad aiutare gli avventori a mantenere un comportamento rispettoso delle normative vigenti. Nei momenti di maggior afflusso è stato introdotto il sistema del senso unico di circolazione del pubblico nelle corsie più ristrette dell’area mercatale. I varchi di entrata e uscita sono stati divisi per garantire un maggior distanziamento e monitorare costantemente l'afflusso dei visitatori al fine di evitare assembramenti. Le azioni messe in atto sono state coordinate assieme agli ufficiali e agenti di polizia municipale presenti, che hanno garantito che tutte le operazioni si svolgessero senza particolari disagi per il pubblico e i residenti. Insieme al Comune di Verona, inoltre, è stata prevista l'apertura straordinaria del parcheggio coperto di Piazza Corrubio, con tariffe agevolate per limitare il più possibile che si verificassero situazioni di sosta selvaggia nel quartiere di San Zeno.
Nei giorni precedenti all'evento sono state messe in atto anche attività mirate a sensibilizzare gli espositori al corretto comportamento in sede di manifestazione. Sono stati inviati a tutti gli operatori un'informativa dettagliata, estratta dal dpcm in vigore, con le regole da rispettare per i mercati all'aperto, e un cartello fornito dall'associazione con tutte le misure di sicurezza anti-Covid da adottare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento