Oltre 13 mila dosi di vaccino anti Covid-19 già somministrate nel Veronese

I dati forniti dalla Regione Veneto indicano che l'Ulss 9 Scaligera ha somministrato 9724 dosi e l'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona 3996

Monodosi di vaccino all'ospedale di Negrar

Sono 85715 le dosi di vaccino Pfizer-BioNTech somministrate in Veneto fino alle ore 18.30 del 13 gennaio. 
A riferirlo è la Regione, la quale ricorda che la campagna è iniziata formalmente con il Vax Day del 27 dicembre (data unica a livello europeo), con la somministrazione di 880 dosi. Le vaccinazioni sono poi partite di fatto il 30 dicembre, giorno in cui sono state consegnate le prime forniture.

I dati forniti riguardano ciascuna azienda Ulss e comprendono le somministrazioni effettuate in tutte le strutture sanitarie e socio-sanitarie del territorio di riferimento. Nel Veronese l'Ulss 9 Scaligera ha somministrato 9724 dosi e l'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona 3996, per un totale di 13720 vaccini. 

Vaccini 1-2

vaccini 2-2

vaccini 3-2

vaccini 4-2

Fonte: Regione del Veneto - Direzione Prevenzione, Sicurezza alimentare, Veterinaria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento