Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Stiamo tagliando l'importante traguardo dei 200 mila vaccini somministrati in provincia»

Lo afferma il direttore generale dell'Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi, in un video in cui fa il punto sulla campagna di vaccinazione anti Covid e spiega i prossimi step per proteggere le fasce più a rischio della popolazione

 

Hanno toccato quota 1065922 le dosi di vaccino anti Covid-19 somministrate in Veneto alle ore 23.59 del 7 aprile, come riporta il monitoraggio della campagna della Regione. 34681 sono i vaccini inoculati nella giornata di mercoledì, 27510 dei quali relativi alla prima dose per l'individuo, mentre in 7171 casi sono serviti a completare il ciclo. 

Vaccini 1-7

Il 77% degli ultraottantenni del Veneto hanno ricevuto almeno la prima dose e come mostra il grafico, le vaccinazioni stanno coinvolgendo sempre più anche le altre fasce d'età. Fino ad ora sono state utilizzate l'84,2% delle dosi fornite, con le quali il 15,9% (773937 persone) ha ricevuto la prima dose e il 6% (291985) ha completato il ciclo. 

Vaccini 2-7

Nell'andamento settimanale viene indicato che nella settimana che si è conclusa con la domenica di Pasqua, sono stati inoculati oltre 180 mila vaccini, sempre sommando i prodotti Pfizer-BioNTech, Moderna e AstraZeneca. 

Vaccini 3-7

vaccini 4-7

vaccini 5-6

«Oggi stiamo tagliando l'importante traguardo dei 200 mila vaccini somministrati in provincia». È il direttore dell'Ulss 9 Scaligera, Pietro Girardi, ad annunciarlo con un video nel quale ringrazia la sinergia tra l'azienda sanitaria, l'Aoui, i medici di base e il mondo del volontariato «in tutte le sue sfaccettature». 
«Dalla prossima settimana inizieremo anche a raggiungere le singole abitazioni, per quelle persone che non possono recarsi al punto vaccini», ha annunciato Girardi, che poi ha sottolineato come i primi obiettivi della campagna siano le persone fragili, gli anziani, i disabili e i più vulnerabili. «Stiamo approcciando anche la fascia d'età degli ultra settantenni, nei limiti dei vaccini disponibili: consultate i nostri siti per sapere le prossime aperture». 
Girardi poi è tornato sul problema delle forniture dei vaccini: «Grande vincolo che purtroppo abbiamo questa settimana e anche la prossima. Mediamente somministreremo 5500 vaccini al giorno, tra prime e seconde dosi». 
«In merito alle prenotazioni sapete che abbiamo il sito e la piattaforma regionale a disposizione, che via via stiamo cercando di perfezionare aggiungendo quelle categorie inzialmente escluse: controllate quindi gli aggiornamenti». 
Girardi ha poi concluso lanciando la campagna attraverso le amministrazioni comunali per portare gli ultimi ultraottantenni rimasti a prenotare la vaccinazione. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento