Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità Valverde / Piazza Renato Simoni

Covid-19. Provincia di Verona prima in Veneto per numero di vaccini fatti farmacia sotto Ferragosto

Nel periodo compreso tra il 9 e il 22 agosto 1.618 veronesi (+ 55%) si sono sottoposti alla vaccinazione nelle farmacie scaligere. «Siamo molto soddisfatti dell’apprezzamento rivoltoci dalla popolazione, compresi i minori», ha detto la presidente di Federfarma Verona Elena Vecchioni

Sono 3.637 le dosi di vaccino contro il Covid inoculate nelle farmacie veronesi dall’inizio della campagna sanitaria scaligera, con un incremento costante (totale veneto 19.416). Nelle ultime due settimane 1.618 veronesi (+ 55%) si sono sottoposti alla vaccinazione nelle farmacie di tutta la provincia che risulta prima in Veneto per numero di dosi inoculate tra il 9 e il 22 agosto.
Sono i trentenni a riferirsi numericamente in maniera più massiccia alle farmacie territoriali, seguiti dai ventenni e poi dalla fascia tra i 40 e i 49 anni. I ragazzi compresi tra i 12 e i 19 anni di età costituiscono il 15,5% del totale di vaccinati nelle farmacie scaligere a partire dal 9 agosto, data in cui è iniziato il servizio agli under 18 (dati Azienda Zero al 22/08/2021).

«La farmacia territoriale risulta un punto di riferimento ormai indispensabile per la popolazione sana che non assume alcuna terapia e non presenta allergie – continua Elena Vecchioni, presidente Federfarma Verona -. Gli adulti, ma anche i minorenni con le loro famiglie, apprezzano la professionalità del farmacista e la comodità della vaccinazione in farmacia, un sito sanitario in grado di garantire la massima sicurezza ed efficienza del servizio, oltretutto sotto casa. Il report evidenzia la disponibilità delle farmacie veronesi anche durante i giorni festivi. Nella domenica appena trascorsa a Verona sono state, infatti, effettuate 30 vaccinazioni in farmacia.
Siamo molto soddisfatti dell’apprezzamento rivoltoci dalla popolazione, compresi i minori, che è frutto di una quotidiana promozione informativa condotta nelle farmacie dove dall’inizio della campagna vaccinale, e anche quando non eravamo coinvolti direttamente, i farmacisti hanno risposto alle mille domane e dubbi della popolazione sui vaccini promuovendo in tutti i modi la copertura preventiva. Con le rassicurazioni al singolo cittadino abbiamo trasmesso la nostra convinzione basata sui dati scientifici relativi alla vaccinazione anti Covid che è la principale arma nella lotta alla pandemia, accompagnata dalle buone regole del distanziamento fisico, della mascherina e dell’igienizzazione delle mani, da praticare fino a quando il virus e le sue varianti non saranno debellati.
Secondo un recente sondaggio del Censis l’83,5% della popolazione chiede ulteriori potenziamenti della farmacia in quanto polo sanitario erogatore di servizi alla comunità, fatto questo che non solo ci fa piacere, ma ci spinge a continuare sulla strada intrapresa con l’implementazione continua del nostro contributo alla Sanità pubblica».

Le farmacie che offrono alla cittadinanza le vaccinazioni gratuite e hanno resa nota la data certa di inizio servizio sono ad oggi 84 su un totale di 111 attualmente in possesso delle credenziali rilasciate da Azienda Zero (dati riportati nel sito dell’Azienda Ulss 9 Scaligera).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19. Provincia di Verona prima in Veneto per numero di vaccini fatti farmacia sotto Ferragosto

VeronaSera è in caricamento