La Grecia riapre all'Italia, Zaia soddisfatto: «Tutto è bene quel che finisce bene»

Se volevate prenotare le vostre vacanze estive in Grecia, ora potete farlo in serenità

Mykonos

«Anche la Grecia da lunedì (15 giugno ndr) aprirà agli italiani. Il ministro Dendias, che ringrazio per la serietà dimostrata, oggi mi ha rassicurato inoltre che entro la fine del mese il governo greco eliminerà qualsiasi obbligo di quarantena per i nostri connazionali». A dichiararlo è stato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, dopo che nei giorni scorsi le misure piuttosto stringenti previste in Grecia per chi proveniva da Veneto, Lombardia, Emilia-Romagna e Piemonte avevano suscitato diverse polemiche.

In realtà già lo scorso 6 giugno per quel che riguarda i cittadini residenti in Veneto le cose erano mutate. Come infatti aveva rilevato l'assessore regionale al Turismo Federico Caner «l’Agenzia europea per la sicurezza aerea, ha rimosso gli aeroporti del Veneto dall’elenco di quelli situati in aree ad alto rischio di trasmissione Covid-19». La mutata valutazione da parte dell'EASA nei confronti della regione Veneto aveva dirette conseguenze proprio nelle limitazioni e nei controlli imposti dalla Grecia. Quest'ultima, infatti, inizialmente aveva giustificato «test obbligatori all’arrivo e auto-isolamento» nei confronti di quei passeggeri, per l'appunto, provenienti da aeroporti situati nelle zone inserite all'interno dell'elenco stilato dall'EASA e giudicate ad alto rischio epidemiologico.

A partire dal prossimo 15 giugno, in ogni caso, la situazione sarà ulteriormente mutata e questa volta per l'intero territorio nazionale italiano, non solo per quel che riguarda la regione Veneto: «Perché tutti questi Paesi adesso stanno aprendo all’Italia?  - ha chiesto retoricamente in una nota il ministro degli Esteri Luigi Di Maio - Perché abbiamo diffuso in maniera trasparente i dati durante questa pandemia e siamo stati anche tra i primi a mettere in sicurezza qualsiasi tipo di struttura e attività commerciale. E per questo va dato il giusto merito a commercianti, artigiani e imprenditori. Per aver agito con tempestività, impiegando anche proprie risorse. Dunque il mio appello a tutti i turisti stranieri - ha infine aggiunto il ministro Di Maio - è quello di venire in Italia a trascorrere le vacanze. Troverete un Paese che ha affrontato con dignità questa emergenza e adesso, con grande umiltà, sta ripartendo».

La conferma al riguardo è arrivata dall'omologo greco di Luigi Di Maio, il ministro degli Esteri ellenico Dendias, il quale ha dichiarato in conferenza stampa ad Atene: «Il ministro Di Maio mi ha aggiornato sui dati in Italia nettamente migliorati. La Grecia toglie dal prossimo lunedì, in maniera graduale fino alla fine del mese, tutte le limitazioni nei confronti dell'Italia». Soddisfazione è stata infine espressa anche dallo stesso governatore del Veneto Luca Zaia, il quale in un breve e lapidario commento affidato ai social si è così espresso: «Tutto è bene quel che finisce bene. Grazie amici greci».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

Torna su
VeronaSera è in caricamento