rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani

Tricicli per piccoli pazienti di Verona e Legnago, alla consegna anche Erika Stefani

Grazie a Il Sorriso Arriva Subito è stato possibile donare due tricicli adattati per il trasporto delle sacche di flebo. La ministra per le disabilità: «Sinergia tra istituzioni, presidi ospedalieri e volontari consente di ottenere risultati importanti»

Questa mattina, 26 febbraio, all'Ospedale della Donna e del Bambino di Borgo Trento sono stati consegnati due tricicli per scopi terapeutici ai reparti di oncoematologia pediatrica di Verona e Legnago. E alla consegna ha preso parte anche la ministra per le disabilità Erika Stefani.

I due tricicli sono stati prodotti dalla ItalTrike di Treviso e sono stati adattati per il trasporto delle sacche di flebo in modo da poter essere utilizzati dai piccoli pazienti dei due reparti. Il loro dono è l'atto finale di un obiettivo perseguito da oltre quattro anni dall'organizzazione di volontariato dei clown dottori de Il Sorriso Arriva Subito. Lo scopo è quello di permettere ai bambini, durante la terapia sanitaria, di non rimanere inerti nel loro letto ma di potersi muovere nell'area del reparto.
Promotori del progetto e suoi sostenitori, con aiuti economici e non solo, sono Banca Mediolanum, Polin Forni, Parco Natura Viva, Nonna Giusy, Compagnia Teatrale La Purga Del Bolca, La cara nonna Luciana, Alessia&Mirko, Famiglia Mantovani Gianfranco e Omar, Rudi Osti C. e V76Bar.

bocchi stefani zavarise-2
(Bocchi, Stefani e Zavarise)

Oltre alla ministra Stefani, questa mattina erano presenti la direttrice sanitaria dell'Aoui di Verona Matilde Carlucci, l'assessore alle attività economiche di Verona Nicolò Zavarise, il consigliere regionale Filippo Rigo, la consigliera comunale Laura Bocchi, il direttore dell'oncoematologia pediatrica Simone Cesaro ed il primario della pediatria di Legnago Federico Zaglia.

«Questa giornata dimostra come la sinergia tra le istituzioni, i presidi ospedalieri e i volontari del terzo settore consente di ottenere risultati importanti, moltiplicando le opportunità a favore di coloro che attraversano, loro malgrado, gli angoli bui dell’esistenza - ha detto la ministra Stefani - Per questo, anche attraverso la legge delega di riforma delle disabilità, approvata all’unanimità, intendiamo valorizzare questa sinergia, rendendola lo standard procedurale per il futuro. Tutti i livelli di governo, statale, regionale e comunale, sono impegnati a creare le condizioni affinché le associazioni e i volontari possano operare in maniera efficace anche in questi ambiti potenziando ulteriormente i servizi già garantiti a livello istituzionale. Un valore aggiunto che non intendiamo disperdere».
«Quello di oggi è un segnale importante di quanto la sensibilità e il volontariato siano sempre al centro della comunità veronese - ha aggiunto l'assessore Zavarise - L’associazionismo spesso opera in maniera silenziosa portando risultati concreti e tangibili, spesso anche determinanti per la cura dei più fragili. Da domani i bambini degli ospedali di Borgo Trento e Legnago avranno a disposizione uno strumento in più per riuscire a fare un piccolo sorriso, perché a volte non si cura solo con i farmaci».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tricicli per piccoli pazienti di Verona e Legnago, alla consegna anche Erika Stefani

VeronaSera è in caricamento