Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità Centro storico / Piazza Bra

"Train to be cool", educazione alla sicurezza ferroviaria per i bambini veronesi con la polfer

Protagonisti del progetto promosso dalla polizia di Stato in collaborazione con il Miur i giovanissimi studenti della scuola dell'infanzia di Palazzina "Angeli Custodi"

L'arrivo in Stazione Porta Nuova dei bambini e l'accoglienza della polfer

La scuola dell'infanzia "Angeli Custodi" di Palazzina a Verona, nella giornata di venerdì 1 giugno, ha partecipato con i bambini e le bambine del penultimo e ultimo anno, a una gita in treno nell'ambito del progetto di sensibilizzazione alla sicurezza ferroviaria "Train to be cool". È stata una giornata davvero speciale per i bimbi che hanno
effettuato un viaggio in treno con la scorta della polizia ferroviaria.

Accompagnati dalle loro maestre e dagli agenti della polfer, i piccoli di età compresa tra i 5 e i 6 anni, si sono recati a Peschiera del Garda e, dopo un breve tour, hanno fatto rientro in Stazione Porta Nuova. Qui sono stati accolti tra gli altri dalla responsabile per la polizia di Stato del progetto "Train to be cool" dott.ssa Serena Russo, affiancata da diversi altri agenti.

Il percorso formativo ha l’obiettivo di aumentare nei giovani la consapevolezza dei rischi presenti nello scenario ferroviario e diffondere tra di loro la cultura della legalità e della sicurezza, anche in ambito ferroviario, sensibilizzandoli ad adottare comportamenti responsabili per la propria ed altrui incolumità. Un dato molto importante rilevato dalla stessa dott.ssa Russo è che «i bambini stessi, anche in età così giovane, non solo riescono ad apprendere regole basiche ma importantissime per la sicurezza come il non oltrepassamento della striscia gialla sui binari, bensì si fanno loro stessi veicolo di queste nozioni all'interno delle rispettive famiglie. Proprio per questo - continua la V.Q.A. della polizia di Stato Dott.ssa Serena Russo - abbiamo deciso di consegnare ai bambini un vero e proprio attestato che li nomina "esperti in sicurezza ferroviaria"».

"Train … to be cool" è un progetto ideato dalla polizia ferroviaria in collaborazione con il M.I.U.R. L’iniziativa è nata all’inizio del 2014 e prevede momenti di incontro, presso le scuole ma anche all'esterno, tra studenti e operatori specializzati della polfer. Quattro operatori polfer, formatori del Progetto "Train to be cool" hanno accompagnato i bambini in questo viaggio nel mondo ferroviario sottolineando loro le piccole e semplici regole di comportamento per garantire la sicurezza ferroviaria. E allora partendo dalla linea gialla sino a comprendere il funzionamento ed il rispetto dei passaggi a livello e dei segnali ferroviari i piccoli alunni rispondendo correttamente a tutti i quiz posti dai docenti poliziotti durante la gita in treno si sono conquistati il diploma di "esperto in sicurezza ferroviaria".

Quella di Verona è stata la prima volta con alunni così piccoli e, al loro arrivo in stazione Porta Nuova, ha riscosso un grande successo tra loro la visita presso gli uffici di controllo della circolazione ferroviaria. Tanti sorrisi, ma anche un importante momento di educazione che ha visto dunque protagonisti i giovanissimi alunni della scuola "Angeli Custodi", le cui classi durante l'anno erano già state ribattezzate "trenino" e suddivise per colori, l'"azzurro", il "rosso", il "verde" e il "giallo". Una scelta rientrante nell'ambito di un progetto tematico dedicato proprio al "treno" e alla sicurezza, inizialmente quella stradale, allargata con la giornata di oggi anche a quella ferroviaria. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Train to be cool", educazione alla sicurezza ferroviaria per i bambini veronesi con la polfer

VeronaSera è in caricamento