rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Maturità 2019: Ungaretti, Sciascia, la lotta alla mafia e le altre tracce

Sono stati più di settemila gli studenti e i privatisti che hanno cominciato l'esame di Stato con la prova di italiano. Sette le proposte per il tema

In trentadue istituti superiori della provincia di Verona è iniziato oggi, 19 giugno, l'esame di maturità. Sono poco più di settemila gli studenti che sono stati ammessi all'esame di Stato, suddivisi in trecentotrentasette classi. E a questi si aggiungono più di centosettanta maturandi che affrontano questa prova da privatisti.

Che si siano caricati con la canzone ufficiale della Maturità 2019, che abbiano avuto o superato dei piccoli problemi di salute, insomma pronti o non pronti, l'esame oggi è partito con la prima prova: il tema di italiano, con tracce uguali per i tipi di scuole superiori di tutta Italia.

Le tracce che si potevano scegliere questa mattina erano sette: due per l'analisi di un testo letterario, tre per il testo argomentativo e due sulle tematiche di attualità.
Per l'analisi di un testo letterario, è stata proposta la poesia Risvegli di Ungaretti. Come alternativa, gli studenti potevano analizzare un testo di prosa tratto da Il giorno della civetta di Sciascia.
Per il testo argomentativo, le proposte vertevano: sul legame tra passato, presente e futuro attraverso il patrimonio storico e artistico; sull'illusione della conoscenze; sull'eredità del Novecento.
Infine, le tematiche di attualità proponevano due opzioni, la prima sulla lotta alla mafia e la seconda su storia e sport.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2019: Ungaretti, Sciascia, la lotta alla mafia e le altre tracce

VeronaSera è in caricamento