Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Cori razzisti, Toscani: «La volgarità è galoppante. Salvini ne è l'esempio più patetico»

Il noto fotografo è stato interpellato da Radio Café sulle polemiche scoppiate in questi giorni dopo Hellas Verona - Brescia, per gli ululati rivolti a Mario Balotelli, offrendo la propria analisi sulla situazione

 

«Abbiamo la dipendenza all'ignoranza, eravamo un Paese che aveva una dignità e non capiamo più quali sono le priorità. Ormai la volgarità è galoppante: siamo un Paese di tatuati con l'anello al naso. Il vostro amico Salvini è l'esempio più patetico di questa volgarità». A dirlo il fotografo e creativo Oliviero Toscani, intervistato da Il Morning Show di Radio Cafè, sempre in merito al caso scopiatto attorno ai cori razzisti rivolti da alcuni incivili dal Mario Balotelli, nel corso della partita tra Hellas Verona e Brescia. 

Rispondendo alle domande degli speaker del programma Toscani ha aggiunto: «Salvini è stato eletto da una maggioranza di coglioni - aggiunge Toscani in diretta a Il Morning Show di Radio Cafè - è così, di gente che non ha più la sensibilità umana. Il rappresentante di questa maggioranza si esprime in modo disumano. È inutile che parla tutto il tempo. Vuole solamente il potere tutto lui. È il rappresentante di una disumanità».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento