rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Da Verona al nord Europa, la rigenerazione urbana conquista l'Islanda: in città una delegazione da Reykjavik

«Dalla capitale dell’Islanda si arriva a Verona con volo diretto. Ciò fa capire quanto la nostra città sia attrattiva e considerata tra le principali mete turistiche europee», commenta l’assessore Toffali

La rigenerazione urbana di Verona vola in Islanda. Una delegazione di tecnici dell’amministrazione della capitale Reykjavik è arrivata in questi giorni a Verona per approfondire le principali tematiche legate allo sviluppo urbanistico del territorio. Non solo anfiteatro Arena e Casa di Giulietta quindi, ma anche recupero dell’ex Arsenale, rigenerazione dell’ex Manifattura Tabacchi, valorizzazione di Forte Santa Caterina, dei Forti militari e della Mura magistrali, solo per citare alcuni dei progetti già in cantiere o prossimi ad esserlo.

Tredici i "colleghi" del nord Europa arrivati con volo diretto da Reykjavik, che nel loro breve soggiorno hanno visitato la Valpolicella e il lago di Garda. Fino alla meta più ambita, Palazzo Barbieri, dove sono stati accolti dall’assessore alle Relazioni internazionali Francesca Toffali e dal referente della progettazione urbanistica Roberto Carollo.

«Dalla capitale dell’Islanda si arriva a Verona con volo diretto – commenta l’assessore Toffali -. Ciò fa capire quanto la nostra città sia attrattiva e considerata tra le principali mete turistiche europee. C’è di più, i colleghi arrivati dall’Islanda confermano che il turismo tradizionale si sta aprendo a nuovi orizzonti e prospettive, un vantaggio per città come la nostra che sui temi quali valorizzazione, recupero e rigenerazione sta facendo scuola non solo a livello nazionale».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Verona al nord Europa, la rigenerazione urbana conquista l'Islanda: in città una delegazione da Reykjavik

VeronaSera è in caricamento