Tav Brescia-Verona, autorizzato secondo lotto. Opera completa entro il 2025

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la delibera del comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe). L'investimento complessivo sfiora i due miliardi e mezzo di euro

Martedì scorso, 10 marzo, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la delibera del 21 novembre scorso con cui il Cipe (comitato interministeriale per la programmazione economica) ha autorizzato il secondo lotto costruttivo della tratta ferroviaria ad alta velocità tra Brescia e Verona. La progettazione e la realizzazione dell'opera è affidata al consorzio Cepav Due, il quale è già al lavoro tra le due province per portare l'Alta Velocità in Veneto attraverso il territorio scaligero.

Nella delibera è riportata la conferma del quadro economico della Tav Brescia-Verona: quasi due miliardi e mezzo di euro, suddivisi in due lotti: il primo da 1,892 miliardi di euro e il secondo da 607 milioni di euro.
Il primo lotto costruttivo comprende l'esecuzione delle opere civili negli oltri 40 chilometri della linea e le opere di interconnessione di Verona Merci. Il secondo lotto costruttivo prevede il completamento delle opere civili (interconnessione di Brescia Est per 5,2 chilometri) e la realizzazione della sovrastruttura ferroviaria e degli impianti tecnologici della Brescia-Verona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, tra gli allegati della delibera, è stato inserito il cronoprogramma aggiornato. I lavori del primo lotto costruttivo dovrebbero essere conclusi entro il mese di maggio 2023, mentre l'ultimazione del secondo lotto è prevista per novembre 2025. L'opera quindi potrebbe essere completata e attivata entro dicembre 2025.
L'allegato successivo al cronoprogramma, infine, descrive anno per anno la quantità di denaro che sarà impiegata per la realizzazione dell'opera. Per il 2020, l'investimento richiesto è di 392 milioni di euro, mentre l'anno prossimo è previsto l'investimento annuale più oneroso, da 650 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento