Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità Centro storico / Via del Pontiere

Dalla Regione 176 targhe ai luoghi storici del commercio, 16 quelli nella provincia di Verona. Marcato: «Anima e cuore delle nostre piazze»

L'assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato: «Un grazie a chi con il proprio lavoro e con un sorriso anima le nostre comunità»

«I commercianti per i nostri centri urbani sono un prezioso patrimonio da salvaguardare e sostenere. La Regione, negli ultimi anni, ha lavorato molto per supportare i piccoli esercenti per dar loro una mano a superare le criticità vissute soprattutto con la pandemia. Oggi è un orgoglio, quindi, per me consegnare queste targhe ai 176 esercenti i cui locali che sono stati iscritti nel 2022 all’elenco regionale dei luoghi storici del commercio. Un grazie a tutti voi, con stima e riconoscimento, per il grande lavoro sociale che svolgete per le nostre comunità: siete anima e cuore delle nostre piazze». Così l’assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato ha parlato lunedì 6 febbraio a Padova, rivolgendosi ai titolari dei 176 locali veneti iscritti nell’anno 2022 nell’elenco regionale dei luoghi storici del commercio che complessivamente ha raggiunto quota 1.138. 

A ciascun esercente l’assessore ha consegnato la targa e il logo che contrassegna l’iscrizione, dimostrando che l’attività opera da almeno quarant’anni. Tra gli assegnatari della targa anche tre amministrazioni comunali, nello specifico quelle di Agna (Pd), Grisignano di Zocco (Vi) e Zero Branco (Tv) che sono stati iscritti per i rispettivi mercati di valenza storica.  Presenti Patrizio Bertin, presidente Confcommercio Veneto, Nicola Rossi, presidente Confesercenti del Veneto Centrale e Mario Pozza, presidente dell’Unione Regionale delle Camere di Commercio, la partecipata cerimonia è stata l’occasione per condividere e celebrare quelle attività commerciali che, da almeno quarant’anni, tramandano tradizione, passione e socialità nel nostro territorio e che nel 2022 sono state iscritte nell'elenco regionale dei luoghi storici del commercio.

Luoghi Storici Commercio Veneto

Nel corso del 2022, le attività che hanno ottenuto il riconoscimento, come detto, sono state 176, così ripartite per provincia: 4 Belluno, 37 a Padova, 1 a Rovigo, 43 a Treviso, 42 a Venezia, 33 a Vicenza e 16 a Verona. Per quanto riguarda la tipologia di attività, si tratta di 82 attività commerciali al dettaglio (tra negozi di abbigliamento, calzature, alimentari, frutta e verdura, mercerie, gioiellerie/orologerie); 64 attività di somministrazione di alimenti e bevande: (divise tra ristoranti, trattorie, pizzerie, osterie e bar); 19 attività artigianali con vendita; 5 farmacie; 3 alberghi o locande con somministrazione di alimenti e bevande e 3 mercati su area pubblica. 

Luoghi Storici Commercio Veneto - Provincia di Verona

«Il Veneto ha una tradizione commerciale che si è espressa storicamente nei locali e nei mercati delle vie dei centri storici dei nostri paesi e città – ha precisato Marcato -. Da sempre gli esercizi commerciali, qualsiasi servizio offrano, sono il cuore pulsante delle comunità venete. Per questo è giusto riconoscere e valorizzare tutti coloro che, con il loro lavoro, il sacrificio o e anche solo con un sorriso quotidiano, sanno ancora dare ancora anima ai nostri centri, grandi e piccoli, essendo punti di riferimento prima di tutto umani. Un grazie ancora a tutti voi».

All’elenco regionale possono iscriversi, presentando domanda ogni anno tra il 1 ed il 30 aprile, le attività commerciali con valore storico o artistico, nonché le altre attività, che operano da almeno 40 anni, previste dalla disciplina regionale definita in materia: ossia attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, mercati su aree pubbliche, attività artigianali con annessa attività di vendita, farmacie, nonché alberghi o locande nei quali vi sia somministrazione al pubblico di alimenti e bevande. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Regione 176 targhe ai luoghi storici del commercio, 16 quelli nella provincia di Verona. Marcato: «Anima e cuore delle nostre piazze»
VeronaSera è in caricamento