menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I tendoni per i test in piazza Erbe durante la campagna "Tamponi dello spritz"

I tendoni per i test in piazza Erbe durante la campagna "Tamponi dello spritz"

Ai veronesi piacciono i "tampon-spritz": lunghe code all'esordio in piazza Erbe

Gradita in città l'iniziativa di screening e sensibilizzazione contro la diffusione del contagio

Lunghe fila in piazza Erbe a Verona quest'oggi, sabato 20 febbraio, per fruire dei tamponi gratuiti messi a disposizione da Regione Veneto per la campagna di screening tra i giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni, il cosiddetto "popolo dello spritz", da cui anche il nome dato all'iniziativa dai suoi promotori: i "tamponi dello spritz". Non solo prevenzione, ma anche sensibilizzazione dei più giovani contro la diffusione del contagio da coronavirus Sars-CoV-2. 

Per la campagna organizzata dalla Regione, sono state allestite a Verona due grandi tende da campo grazie al lavoro della Protezione civile, mentre a dirigere le operazioni sotto il profilo sanitario era presente la dottoressa Evelina Tacconelli, insieme a tutto il suo team della clinica di Malattie infettive dell'ospedale di Borgo Roma.

tamponi spritz in piazza erbe a Verona foto Facebook Sboarina Sindaco

I "tamponi dello spritz" in piazza erbe a Verona - foto Facebook Sboarina Sindaco

Il progetto punta, come detto, anzitutto all'individuazione di eventuali contagiati asintomatici, soprattutto tra i ragazzi di età compresa tra i 18 ed i 25 anni. Tuttavia i punti allestiti in piazza Erbe sono rimasti aperti anche a chiunque volesse semplicemente controllare il proprio stato di salute in relazione al virus. I test risultano gratis e si possono svolgere sempre su base volontaria, resi disponibili nella fascia oraria tra le 16 e le 18.30.

In caso di risposta positiva del tampone, vengono fornite ulteriori informazioni cliniche al paziente che deve poi sottoporsi ad un tampone molecolare. Il test viene subito inviato al laboratorio di Microbiologia di Borgo Roma, dove viene processato per poi fornire quanto prima la notifica al soggetto coinvolto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento