Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità

«Dopo Ferragosto i tamponi nelle Ulss del Veneto non saranno più gratuiti»

Lo ha detto domenica il presidente della Regione Luca Zaia, a margine dell'inaugurazione di una pista ciclabile a Pieve di Soligo: «Si potranno fare o a pagamento in farmacia (15 euro) oppure solo su prescrizione medica nei punti tamponi delle Ulss»

«Vi ricordo che stiamo uscendo da un incubo chiamato Covid e che questa provincia ha avuto 11.600 morti. Dobbiamo guardare in fondo al tunnel: ne veniamo fuori. In Veneto il 75% dei veneti si è vaccinato ed è grazie a loro se oggi abbiamo così pochi ricoveri: proprio per questo motivo da dopo Ferragosto i tamponi nei Covid point delle Ulss di tutto il Veneto non saranno più gratuiti. Si potranno fare o a pagamento in farmacia (15 euro) oppure solo su prescrizione medica nei punti tamponi delle Ulss. Nelle ultime ore a livello regionale abbiamo fatto oltre 50mila test».

Sono le parole del presidente del Veneto Luca Zaia, ai margini del suo intervento di domenica a Pieve di Soligo, in occasione dell'inaugurazione di una pista ciclabile. L'ufficialità potrebbe arrivare già nella giornata di lunedì 8 agosto, nel corso del punto stampa che verrà trasmesso in streaming da Marghera e durante il quale Zaia potrebbe comunicare il cambio di rotta: a luglio infatti i test erano diventati negativi per consentire un migliore tracciamento sulla diffusione del virus, ora invece potrebbero diventare a pagamento per chi non ha l'impegnativa del medico o non è stato invitato a farlo dal Sisp. Una misura che potrebbe convincere altri indecisi a sottoporsi alla vaccinazione anti Covid-19, dal momento che il tampone consente l'accesso ad un Green Pass di 48 ore. 
Nel frattempo nel fine settimana è aumentato il numero di persone che ha richiesto il test presso il punto fiera e gli autobus dell'Ulss 9 Scaligera, mentre l'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, già la scorsa settimana, aveva annunciato il cambiamento nelle modalità di accesso: «Con riferimento alla Circolare della Regione Veneto del 3 agosto 2021 la Direzione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona comunica che l’effettuazione del test molecolare per SARS-CoV-2 potrà essere eseguita esclusivamente previa presentazione di impegnativa del medico curante o di prescrizione del Servizio Igiene e Sanità Pubblica».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Dopo Ferragosto i tamponi nelle Ulss del Veneto non saranno più gratuiti»

VeronaSera è in caricamento