Veneto, record di tamponi. A Verona la percentuale di positivi più alta

Il 17% delle persone sottoposte al test per il Coronavirus dalla Ulss 9 Scaligera sono risultate positive. La Regione inoltre ha comunicato di aver assunto 564 figure professionali da inserire nella sanità

Tampone faringeo - Immagine generica

Ad oggi, il sistema sanitario del Veneto è arrivato a effettuare 84.000 tamponi (numero record nel mondo in rapporto agli abitanti), con una media regionale di positivi pari al 9,6%. Degli 84.000, 27.436 sono stati effettuati sul personale sanitario. 564 sono i nuovi medici e infermieri assunti per fronteggiare l’emergenza coronavirus già operativi, il cui numero salirà di giorno in giorno man mano che si definiscono le pratiche d’ingaggio.

Sono questi alcuni numeri inediti, ed estremamente significativi, dell’impegno progressivo di tutta la macchina sanitaria veneta, resi noti il 27 marzo dal Presidente della Regione Luca Zaia nel corso del consueto punto sulla situazione dell’epidemia durante il quale, come ogni giorno, era affiancato dagli Assessori Manuela Lanzarin (Sanità e Sociale) e Gianpaolo Bottacin (Protezione Civile).

In questo quadro legato all’emergenza coronavirus, il sistema sanitario continua anche ad assistere e curare tutte le persone affette da altre malattie o colpite da eventi traumatici di vario genere. Negli ospedali veneti sono infatti ricoverati a oggi 8.860 pazienti “no covid”, dei quali 160 in terapia intensiva. A questi si aggiungono 1.874 ricoverati colpiti dal coronavirus, con 338 in terapia intensiva.

Lo spaccato delle 564 figure professionali neo assunte indica 123 medici, 239 infermieri e 156 operatori socio sanitari (vedasi tabella allegata). Di queste figure, 16 riguardano l’Ulss 1 Dolomiti; 79 l’Ulss 2 Marca Trevigiana; 75 l’Ulss 3 Serenissima; 40 l’Ulss 4 Veneto Orientale; 33 l’Ulss 5 Polesana; 51 l’Ulss 6 Euganea; 22 l’Ulss 7 Pedemontana; 41 l’Ulss 8 Berica; 65 l’Ulss 9 Scaligera; 67 l’Azienda Ospedaliera di Padova ; 75 l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona.

Assunti-2

La media regionale di 9,6% di positivi emersi dagli 84 mila tamponi effettuati fino a oggi si ottiene dalle seguenti percentuali provinciali: Ulss 1 Dolomiti 8,7%; Ulss 2 Marca Trevigiana 13,2%; Ulss 3 Serenissima 10,5%; Ulss 4 Veneto Orientale 14,7%; Ulss 5 Polesana 6,9%; Ulss 6 Euganea 5,8%; Ulss 7 Pedemontana 10,6%; Ulss 8 Berica 10,6%; Ulss 9 Scaligera 17%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

Torna su
VeronaSera è in caricamento