«Non ci sono problemi di approvvigionamento» nei supermercati di Verona

Nessun problema è stato segnalato al sindaco Sboarina, che si è messo in contatto con gli operatori di settore: «Ricordiamo anche che si può uscire dal territorio comunale se il supermercato più vicino è nel comune a fianco»

Immagine generica

Nella giornata del 26 marzo, il sindaco Federico Sboarina ha contattato i presidenti delle Associazioni di categoria del Commercio per verificare l’esistenza di eventuali difficoltà negli approvvigionamenti di generi alimentari. Dal confronto è emerso che non esistono problemi, né nella filiera dei rifornimenti, né per la mancanza di specifici prodotti.
Gli operatori del settore segnalano piuttosto alcune nuove modalità di acquisto da parte dei clienti. In questi giorni, infatti, molte persone, che sono in casa, hanno comprato quantità molto maggiori rispetto al solito di prodotti, tra cui farina e lievito, causando alcune momentanee indisponibilità.

L’altro fattore che ha influito sui comportamenti di acquisto è il divieto di spostamento tra Comuni, introdotto dall’ultimo Dpcm. Il timore di possibili multe ha cambiato le abitudini dei clienti che hanno optato per fare la spesa in un supermercato all’interno del proprio territorio comunale. Una scelta che, probabilmente, ha concentrato molti acquirenti in alcuni punti vendita e meno in altri, che magari hanno quindi gli scaffali più pieni. Tuttavia, questo problema è già stato chiarito dalla Circolare del capo di gabinetto del Ministero dell’Interno, nella quale si specifica che è consentito uscire dal proprio comune per fare la spesa “nel caso in cui il punto vendita più vicino e/o accessibile alla propria abitazione, sia ubicato nel territorio di un altro comune”.

Tutta la situazione dei negozi alimentari è comunque sotto controllo da parte della Polizia locale, che ne verifica il rispetto delle norme anti contagio ma anche la regolarità dei comportamenti. Mercoledì, sono stati controllati 141 esercizi commerciali e tutti erano in regola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non ci sono problemi di approvvigionamento di generi alimentari nel nostro comune – ha detto il sindaco Sboarina –. Ricordiamo anche che si può uscire dal territorio comunale se il supermercato più vicino è nel comune a fianco. Questo evita anche probabili assembramenti in alcuni punti vendita, pur restando valida l’indicazione di fare la spesa una volta la settimana. Ai veronesi ricordo che i controlli nei supermercati e negozi sono costanti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

Torna su
VeronaSera è in caricamento