menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stati Generali della Protezione Civile del Veneto, il futuro passa da Verona

Si sono insediati i tavoli tematici su formazione e normative, ma con uno sguardo anche al futuro del sistema. In Gran Guardia, la sintesi delle relazioni prodotte e il dibattito

Sono iniziati ieri, 22 settembre, nel Palazzo Capuleti di Verona gli Stati Generali del Volontariato di Protezione Civile del Veneto, con l'insediamento dei vari tavoli tematici.

A dare il via ai lavori gli interventi dell'assessore regionale alla protezione civile Gianpaolo Bottacin e del capo dipartimento nazionale Angelo Borrelli. Le argomentazioni dei cinque tavoli tematici hanno spaziato dalla formazione alle normative, ma con uno sguardo alla rappresentatività e al futuro del sistema.

Con soddisfazione - ha rilevato Bottacin - abbiamo registrato le parole di Borrelli, che nel suo intervento ha sottolineato come il Veneto sia all'avanguardia a livello di protezione civile. Un primato che contiamo di mantenere e rafforzare anche grazie alla nuova legge regionale in via di approvazione, in cui saranno inserite importanti novità come il ruolo del responsabile comunale ma soprattutto la specificazione di importanti concetti come quello di prevenzione e protezione.

Oggi, in Gran Guardia, le conclusioni con la sintesi delle relazioni prodotte dai tavoli e il dibattito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento