menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sommacampagna, sorpresa in bolletta per i cittadini: Tari ridotta del 10%

In controtendenza rispetto al panorama nazionale, i residenti potranno godere del calo dell'imposta dei rifiuti, grazie all’azione combinata di contenimento dei costi e controlli effettuati sul corretto pagamento della tariffa

I cittadini di Sommacampagna godranno per quest’anno di una riduzione del 10% dell’imposta sui rifiuti. 
La notizia arriva dallo stesso comune veronese, che sottolinea come questo dato sia in controdenza al panorama nazionale, dal momento che Confcommercio evidenzia un aumento del 70% negli ultimi 7 anni. 
Da Palazzo Terzi fanno sapere che la riduzione è il frutto dell’azione combinata di contenimento dei costi e controlli effettuati sul corretto pagamento della tariffa da parte di tutti gli utenti. La gestione attenta dei servizi e la virtù dei cittadini del comune di Sommacampagna, che partecipano alla raccolta differenziata mantenendola a livelli dell' 83-84%, consente di ridurre notevolmente i conferimenti in discarica.

Ritenuto fondamentale dall'amministrazione Manzato inoltre il lavoro dell’Ufficio ecologia, che da circa un anno e mezzo con il supporto di una cooperativa esterna, sta svolgendo la verifica del corretto pagamento da parte di tutti gli utenti. Grazie infatti agli introiti maggiori dovuti a questi accertamenti, è stato possibile l’ampliamento della base imponibile. 
La riduzione delle imposte è avvenuta mantenendo comunque un servizio di alto livello. È stata recentemente introdotta una nuova spazzatrice che affiancherà l’attuale migliorando il servizio di pulizia delle strade. Alla spazzatrice verrà affiancato il personale proveniente dai progetti di pene alternative, in convenzione con il Tribunale di Verona.

Nei prossimi mesi il Comune provvederà inoltre alla sistemazione dell’isola ecologica di via Cesarine nella quale stanno lavorando dei giovanissimi artisti locali per dare un’immagine molto accattivante e moderna.

"Come dimostrano gli studi più recenti di Confindustria - ha commentato l'assessore Bertolaso - siamo il comune con la tariffa delle imposte più bassa nella provincia nonostante un servizio di alta qualità, isole ecologiche aperte 7 giorni su 7, porta a porta spinto, raccolta differenziata dei rifiuti agrari, agevolazioni per i pannolini lavabili e tanti altri. L’Amministrazione comunale si ritiene molto soddisfatta del risultato raggiunto, grazie al costante lavoro dell’Ufficio ecologia e al comportamento virtuoso dei cittadini di Sommacampagna, che con la differenziata contribuiscono al mantenimento dei costi e, alla salvaguardia del nostro territorio. Ottimi risultati sono arrivati dall’introduzione dei bidoncini a microchip. Per arrivare a questo risultato è stato determinante fare gli accertamenti tutt’ora in corso. Stiamo verificando che ogni contribuente paghi la quota dovuta, e abbiamo scoperto molte difformità, alcune dovute ad errori che storicamente erano nei nostri database, in altri casi abbiamo accertato situazioni di evasione totale".
La tariffa rifiuti è infatti determinata dal totale dei costi che, per legge, deve essere poi diviso su tutti gli utenti. Continua Bertolaso: "Grazie a questo ci sarà un pagamento più equo e coloro che hanno sempre pagato in modo corretto già da quest’anno godranno di una riduzione del 10% della quota fissa da pagare".

AREE VERDI

Grazie all’interessamento dei residenti, in maggioranza genitori dei bambini che frequentano l’area giochi, ma anche dei cittadini che abitano nei dintorni dell’area, il Comune ha provveduto al rifacimento e alla messa in sicurezza delle giostrine dell’area verde del quartiere Malachini.
Nel giro di tre mezze giornate, alcuni cittadini hanno infatti badato a rinfrescare i giochi, utilizzando mezzi (economici e fisici) propri.

L’amministrazione comunale di Sommacampagna, informata sull’iniziativa dei genitori, ha contribuito con il rimborso spese di una buona parte del materiale acquistato.
Alla fine dei lavori, i genitori hanno festeggiato, insieme ai propri bimbi e ai residenti del quartiere, con un gelato nel parco.

"I bimbi ne sono stati felicissimi - ha commentato Dennis Cantarutti, uno dei genitori che partecipato ai lavori -. Credo che sia dovere del cittadino contribuire a mantenere in ordine lo spazio pubblico. Il bello porta bello, il degrado porta a degrado. Insieme agli altri genitori ci siamo proposti per aiutare a sistemare anche altre zone della città, come ad esempio il Parco degli alpini, per renderlo all’altezza delle nuove giostrino appena installate".

Ha sottolineato poi l’assessore Bertolaso: "Siamo molto felici di iniziative di questo tipo: la partecipazione in modo attivo alla gestione del bene pubblico dimostra un senso di responsabilità e una coscienza civica che è importante che ci sia e si manifesti. Questi eventi aiutano inoltre a sentirsi parte attiva ed integrante della comunità, migliora i rapporti di vicinato ed i cittadini diventano custodi delle proprietà pubbliche. La proprietà pubblica appartiene al cittadino che la deve sentire come sua. Ritengo quindi che vi sia un miglioramento delle strutture tangibile ed immediatamente visibile rendendo disponibile attrezzature più belle e funzionali, ma il beneficio non tangibile di queste iniziative ritengo sia addirittura superiore. Per fortuna nel nostro territorio iniziative di questo tipo sono frequenti e sempre ben accolte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento